Home Politica scolastica Decreto milleproroghe: appello dei sindacati a Conte e Azzolina

Decreto milleproroghe: appello dei sindacati a Conte e Azzolina

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Nelle ultime ore, in zona Cesarini, i sindacati della scuola  hanno unitariamente lanciato un appello alla Ministra Lucia Azzolina e al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, invitandoli a farsi promotori di due emendamenti al decreto milleproroge.

Un emendamento sarebbe finalizzato a consentire la partecipazione ai concorsi straordinari previsti dal dl 126/2019 anche a chi ha svolto interamente sul sostegno i tre anni di servizio richiesti come requisito di accesso.
Il secondo prevede una procedura concorsuale riservata agli assistenti amministrativi facenti funzione DSGA, anche se non in possesso del titolo specifico.
L’appello è stato sottoscritto da Maddalena Gissi, Francesco Sinopoli, Giuseppe Turi, Elvira Serafini e Rino Di Meglio, segretari generali dei cinque maggiori sindacati del comparto istruzione e ricerca.
Scrivono i leader sindacali: “Crediamo che si debba fare il possibile  per evitare il ripetersi di procedure di contenzioso giurisdizionale che per l’ennesima volta assegnerebbero impropriamente il governo del reclutamento alla magistratura. Siamo convinti che nel provvedimento in questione vi sia lo spazio per corrispondere a quegli impegni, rimuovendo ragioni di conflitto e riconoscendo positivamente il valore di una qualificata esperienza di lavoro rivelatasi indispensabile per un corretto e regolare funzionamento del sistema scolastico”.
La richiesta è arrivata però a Conte e ad Azzolina fuori tempo massimo e cioè quando ormai il Governo aveva deciso di porre la fiducia.
Per la verità il provvedimento deve ancora essere esaminato dal Senato ed i sindacati sperano che ci sia ancora spazio per una modifica.
Ma è molto probabile che ormai i giochi siano fatti anche perchè i tempi sono strettissimi e non consentirebbero al provvedimento di tornare alla Camera dopo eventuali modifiche al Senato.

Preparazione concorso ordinario inglese