Home Archivio storico 1998-2013 Attività parlamentare Decreto Scuola: le ultime novità

Decreto Scuola: le ultime novità

CONDIVIDI
  • Credion

Il ministero del Lavoro non avrebbe posto resistenza agli emendamenti Pdl, richiesti da Elena Centemero sul valore educativo e formativo dell’apprendistato, bloccando invece quelli dalla vice presidente della commissione Cultura, Manuela Ghizzoni, con cui si vorrebbe consentire agli istituti professionali di implementare contratti di formazione con aziende convenzionate.
I tempi sono stretti e l’intenzione sembra essere quella di trovare un accordo politico, visto che le “larghe intese” hanno visioni differenti ma il comune obiettivo di andare avanti nella legislatura. La fretta è dovuta dal fatto che il cosiddetto decreto Carrozza dovrà poi passare al Senato, dove c’è pure il Ddl Stabilità, per essere convertito in legge entro l’11 novembre.
Gli emendamenti approvati sono intanto circa 80 fra cui quello del Pd che vuole anticipare l’orientamento all’ultimo anno delle scuole medie, insieme agli ultimi due anni delle superiori.
Ma anche il Pdl è stato accontentato con un emendamento attraverso cui si apre alla formazione in azienda dei docenti impegnati nelle attività di alternanza scuola-lavoro per promuovere lo sviluppo professionale dei docenti coinvolti, attraverso l’apprendimento degli strumenti tecnico-laboratoriali più avanzati.
Scelta Civica non poteva mancare con un altro emendamento sul divieto di fumo esteso anche alle aree all’aperto di pertinenza delle istituzioni scolastiche statali e paritarie.
Del Movimento 5Stelle è arrivato un comunicato