Home Politica scolastica Decreto scuola: voto di fiducia nella mattina del 12

Decreto scuola: voto di fiducia nella mattina del 12

CONDIVIDI

Il decreto sulla scuola è arrivato alle battute finali: domani, 12 maggio, il Senato dovrebbe approvarlo.

Alla prova dei fatti, la nostra previsione di qualche giorno fa si è rivelata quasi esatta: avevamo scritto che il disegno di legge di conversione del decreto 42 sulla funzionalità del sistema scolastico sarebbe arrivato in aula il 13 maggio, mentre alla resa dei conti il percorso si concluderà nella mattinata del 12.
Il nostro errore è però del tutto comprensibile, perchè noi avevamo conteggiato i tempi necessari per acquisire il parere della Commissione Bilancio che però sarà disponibile solo nella mattinata del 12 perchè fino all’ultimo istante il Governo ha lavorato per aggiungere modifiche, emendamenti e nuove disposizioni.
A questo punto, visti i tempi, il ricorso al voto di fiducia risulta del tutto indispensabile.
Chiudendo la seduta del pomeriggio di oggi 11 maggio, il presidente del Senato ha già preannunciato come si procederà: l’assemblea è convocata per le 9,30 e i diversi gruppi avranno a disposizione un’ora e15 minuti per le dichiarazioni di voto. Alle 11 dovrebbe quindi iniziare la chiama dei senatori e, salvo sorprese dell’ultimo momento, il provvedimento dovrebbe essere approvato in tarda mattinata.
Ma l’iter parlamentare non è affatto concluso perchè sul disegno di legge si deve pronunciare anche la Camera che inizierà i propri lavori martedì 17 ma dovrà concludere tutto entro il 28 maggio. E’ molto probabile quindi che anche nell’altro ramo del Parlamento il disegno di legge dovrà essere approvato con il voto di fiducia.

Icotea