Home Politica scolastica Deleghe 107: Cgil e Cisl fiduciosi del confronto

Deleghe 107: Cgil e Cisl fiduciosi del confronto

CONDIVIDI

Sulla decisione del Governo di andare avanti sulle deleghe previste dal comma 181 della legge 107, arriva l’apertura di credito dei due principali sindacati della scuola, Flc-Cgil e Cisl.

Il sindacato di Maddalena Gissi auspia che “sulle deleghe attuative della 107 si apra subito un confronto ampio e approfondito” e aggiunge:  “Abbiamo apprezzato ultimamente il positivo cambio di clima nelle relazioni sindacali e ci auguriamo che si confermi tale anche per quanto riguarda il confronto sulle deleghe”.

Icotea

“Chiediamo – conclude la Gissi – che il percorso di consultazione sia colto anche come opportunità per intervenire su limiti e criticità evidenti della legge 107. Bene l’impegno dichiarato dalla ministra Fedeli di voler seguire direttamente le audizioni, ora  attendiamo di veder concretizzato anche quello – di cui le chiediamo di farsi garante – di un approfondito confronto di merito con i sindacati, soprattutto sugli aspetti delle deleghe che hanno più immediato riflesso sul personale”.

“Fino ad oggi – commenta Francesco Sinopoli segretario nazionale Flc-Cgil – nell’elaborazione delle deleghe il Miur ha operato in maniera opaca e autoreferenziale, senza alcun reale coinvolgimento di chi opera quotidianamente nelle scuole, delle studentesse e degli studenti, delle organizzazioni sindacali. Ci saremmo aspettati il rinvio dei termini quale atto di responsabilità da parte di un governo che si propone di dare ascolto e attenzione al mondo della scuola. Così non è stato”.

“Adesso – aggiunge Sinopoli – si eviti di ripercorrere le strade sbagliate del passato e si proceda a un confronto reale e costruttivo su tutte le materie oggetto delle deleghe con le forze sindacali, le associazioni, le varie rappresentanze. Le dichiarazioni di queste ore fanno sperare che sia questa la strada”.