Home Attualità Di Maio: la destra degli sfigati al Congresso mondiale delle famiglie. Bussetti:...

Di Maio: la destra degli sfigati al Congresso mondiale delle famiglie. Bussetti: non ce l’ha con me

CONDIVIDI
  • Credion

Si avvicina il giorno del Congresso mondiale delle famiglie, in programmaVerona venerdì 29 marzo.

Dopo la polemica a distanza tra la ex ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, e l’attuale responsabile del Miur, con la senatrice democratica che ha chiesto a Marco Bussetti di rifiutare l’invito, tengono banco le parole pronunciate qualche giorno fa dal vicepremier Luigi Di Maio: “A Verona è una destra degli sfigati, se trattano così le donne…”, ha detto il leader politico del M5S.

La donna mero ‘angelo del focolare’

Secondo Di Maio, quindi, chi “va a quel congresso non va a rappresentare il governo ma la sua forza politica”.

Ma perché tanta avversione per il Congresso? alla base della contrarietà, ha spiegato ancora Di Maio, c’è quella visione, negli organizzatori dell’appuntamento veneto, “della donna sostanzialmente mero ‘angelo del focolare’”, la quale “non rappresenta niente della cultura del M5S. Chi vuole tornare indietro ne risponderà alla storia, neanche agli elettori”, ha detto il leader pentastellato.

Bussetti: io vado e interverrò

Ma a chi si riferiva Di Maio quando ha parlato di ‘destra di sfigati’? “Conoscendo Di Maio non credo si riferisse a me”, ha tenuto a precisare il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti a margine di un incontro all’associazione di volontariato Portofranco.

Per poi confermare: “io vado e interverrò”, ha detto subito il titolare del Miur.

“Sono stato invitato come mi invitano in tanti altri seminari, in questo caso andrò ad esprimere il mio pensiero sul rapporto scuola-famiglia“, ha ribadito Bussetti.

Nei giorni scorsi circa 500 docenti e accademici hanno firmato un appello contro il congresso delle famiglie: “Ognuno può pensarla come vuole sono polemiche e come tali le prendiamo”, ha concluso il leader politico dei grillini.