Home Attualità Di Maio nel suo liceo: emozionato; ma c’è pure la protesta

Di Maio nel suo liceo: emozionato; ma c’è pure la protesta

CONDIVIDI

Un gruppo di operati, studenti e disoccupati ha inscenato una protesta nei pressi dell’ingresso del Liceo Classico-Scientifico “Vittorio Imbriani” di Pomigliano d’Arco, in occasione della visita del vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio.

Striscioni, cori e bandiere

I manifestanti, con cori, striscioni e bandiere hanno atteso l’arrivo del vicepremier che doveva prendere parte al convegno “Merito e innovazione” organizzato proprio nel liceo frequentato da Di Maio quando era studente.

Icotea

La protesta, alla quale hanno aderito gruppi di Cobas e appartenenti all’Unione degli studenti, oltre ad ex lavoratori della Fiat, ha bloccato per alcuni minuti il traffico. Cori all’indirizzo del ministro anche al suo arrivo nel cortile della scuola.

Oggi emozionato

Tuttavia, quando è entrato nel suo liceo, fra le altre cose: ha detto: “Oggi sono più emozionato che al giuramento dei ministri”.

Poi il ministro è stato premiato dall’associazione degli ex studenti “per essersi contraddistinto nell’impegno politico e  istituzionale”.

“Oggi premiamo eccellenze che vanno bene a scuola, meglio di me – ha scherzato di Maio – ho visto le loro medie. Ma sono emozionato perché questa scuola ha avuto la capacità di insegnare le materie andando oltre la scuola, insegnandomi ad applicarle nella realtà”.

Fate sempre meglio

Il ministro ha quindi incitato i ragazzi “a fare sempre quello che vi piace e di non permettere a nessuno di dire che siete incapaci di affrontare le difficoltà. Una volta fuori avete bisogno di formazione continua – ha concluso – ci dobbiamo aggiornare continuamente, e questa non è una minaccia”.