Home Attualità Didattica a distanza per la scuola primaria: maestri con tanta volontà e...

Didattica a distanza per la scuola primaria: maestri con tanta volontà e poca formazione. Un esempio da Catania

CONDIVIDI

Da ormai alcune settimane la didattica a distanza ha preso piede per fronteggiare l’emergenza coronavirus che ha sospeso le lezioni in presenza.

La nostra testata sta raccogliendo ogni giorno tantissime testimonianze di didattica a distanza, mettendo in risalto i problemi così come i punti positivi di questa “nuova” attività.

Abbiamo raccolto l’esperienza di una maestra di un istituto comprensivo della provincia di Catania, in cui si racconta come la scuola si sia organizzata per gli alunni di scuola primaria.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’insegnante racconta che sin dalla sospensione delle lezioni, si è creato un “canale di comunicazione con i genitori tramite il rappresentante di classe a cui abbiamo mandato, tramite WhatsApp, delle dispense con esercizi di ripasso e potenziamento“.

 

Valutare con Google Forms: guarda il webinar gratuito sulla pagina Facebook di Tecnica della Scuola Formazione

 

Col passare dei giorni, però, l’istituto si è “attrezzato” ed in seguito alle disposizioni del dirigente scolastico si è passati all’utilizzo della piattaforma We School.

Con We School stiamo creando “delle classi virtuali per cercare di portare avanti, nonostante tutto, l’anno scolastico”, spiega la maestra.

Certamente, come hanno evidenziato altre esperienze, la difficoltà risiede nel fatto che i docenti fino ad oggi non hanno abbiano mai ricevuto una formazione su questi nuovi metodi di lezione online: “Non abbiamo seguito nessuna formazione specifica. Personalmente ho sempre sentito parlare di queste risorse digitali ma non le ho mai utilizzate anche perché alla Primaria, con dei bambini di 6, 7, 8 anni, risulta più complicato, a mio avviso, sfruttarne a pieno tutte le potenzialità, rispetto a quando si lavora con gli studenti più grandi”.

Tuttavia, secondo l’insegnante, “forse bisogna solo abituarsi. È tutto nuovo, per noi, per i nostri alunni e le loro famiglie“.

 

Le esperienze di didattica a distanza raccontate dalla Tecnica della Scuola

Didattica a distanza, l’esperienza di un I.C. della provincia di Milano [INTERVISTA]
Didattica a distanza anche con disabili e Bes. L’esperienza in provincia di Mantova
Didattica a distanza, l’esperienza di un liceo di Parma della rete Avanguardie Educative
Didattica a distanza, un esempio per restare i punti di riferimento dei nostri alunni
Didattica a distanza, l’esperienza di due licei di Catania [INTERVISTA]
Didattica a distanza, l’esperienza di un istituto comprensivo di Modena
Didattica a distanza: manteniamo una relazione viva con gli studenti. Esperienza del “Tosi” di Busto Arsizio [VIDEO]
Didattica all’aria aperta contro il coronavirus
Didattica a distanza, l’esperienza di una scuola di Paternò (Catania)
Didattica a distanza, l’esperienza di un Comprensivo di Siracusa
Didattica a distanza, gli alunni riescono a seguirla? L’esperienza di una scuola

VISITA LA NOSTRA PAGINA DEDICATA ALLA DIDATTICA A DISTANZA (CLICCA QUI)

 

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

VAI AL CATALOGO CORSI –> https://corsi.tecnicadellascuola.it