Home Attualità Diretta De Luca: “Campania rischia zona rossa. Peggio con il rientro delle...

Diretta De Luca: “Campania rischia zona rossa. Peggio con il rientro delle secondarie” [VIDEO]

CONDIVIDI
  • Credion

Come ogni venerdì, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca fa il suo punto della situazione sull’emergenza sanitaria il diretta Facebook, catturando migliaia di utenti con la dialettica che lo contraddistingue.

In questo appuntamento di oggi, 29 gennaio, De Luca ha ribadito che la Campania potrebbe presto passare in zona rossa a causa dell’aumento dei contagi, dato che può ancora innalzarsi dopo il ritorno in classe delle superiori previsto per il 1° febbraio. Inoltre, si è scagliato contro il governo, utilizzando espressioni molto forti nei confronti dei ministri.

Icotea

Campania potrebbe tornare in zona rossa a causa anche del ritorno in classe

Durante la diretta il presidente De Luca ha commentato così l’aumento preoccupante dei dati in contagio: “C’è un livello abbastanza elevato di positivi e un rilassamento grave. Rischiamo di fare entrare la regione in zona rossa e di chiudere tutto. Se i comportamenti non saranno di estremo rigore non ci vuole niente a passare dalla zona gialla a quella rossa, il tutto sarà accentuato dall’apertura delle scuole secondarie. – E continua – Se le varianti prenderanno il sopravvento vorrà dire che le misure che abbiamo adottato, distanziamento e mascherine, non bastano più. Per non farci trovare impreparati dobbiamo lanciare un programma di sorveglianza sulle varianti”.

“Alcuni Ministri di questo Governo non sarebbero presi nemmeno come parcheggiatori abusivi”

L’intervento del governatore campano non ha risparmiato attacchi nemmeno al governo, puntando il dito all’inefficienza del lavoro dell’esecutivo: “La democrazia italiana non ha dignità in questo momento, l’immagine che arriva dalle istituzioni è una vergogna, una immagine di mercato della politica. – E conclude – “Alcuni ministri di questo governo in altri Paesi non sarebbero stati presi nemmeno come parcheggiatori abusivi”.

RIVEDI LA DIRETTA