Home Generale Dispersione: WeWorld firma un’intesa col MI

Dispersione: WeWorld firma un’intesa col MI

CONDIVIDI

WeWorld – organizzazione italiana che difende i diritti di donne e bambini in 27 Paesi del mondo inclusa l’Italia – ha siglato con il Ministero dell’Istruzione un Protocollo d’intesa col duplice obiettivo: contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e formativa e favorire un’educazione più inclusiva. 

Il tasso di dispersione scolastica in Italia è infatti molto alta, pari al 13,5%, ma con punte che sfiorano, come in Sicilia, anche il 22%, e che, con la didattica a distanza, rischia di inasprirsi, considerato pure che circa 9.040.000 studenti e più di 1 milione di bambini sono rimasti esclusi (mancanza di strumenti, tecnologie, collegamenti, abitazioni coerenti, ecc,) per cui le cosiddette pari opportunità formative hanno avuto un vero e proprio collasso.

Icotea

Da qui la firma del protocollo che permetterà di creare “sinergie tra famiglie, comunità e scuole per sostenere il diritto fondamentale di bambini e bambine all’istruzione”. Attraverso il protocollo d’intesa, infatti, il Ministero si impegna a coinvolgere le Associazioni dei Genitori per creare continuità̀ tra l’attività̀ didattica svolta nelle scuole e una sempre maggiore consapevolezza del ruolo delle famiglie.

WeWorld si impegna dal suo canto a prevenire e contrastare la povertà̀ educativa e la dispersione scolastica condividendo i risultati e le metodologie sviluppate nei vari programmi che ha in corso e la rete nazionale “FREQUENZA200”, una rete di attori del Terzo settore impegnati in progetti di contrasto alla dispersione scolastica che riunisce oltre 30 soggetti operativi in Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Sardegna, Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, Sicilia e Calabria, con la prospettiva di estendere la rete anche ad altre Regioni.