Home Attualità Docente licenziata: Aveva scritto frasi razziste su Facebook

Docente licenziata: Aveva scritto frasi razziste su Facebook

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Una docente del Liceo Classico e Musicale Marco Polo di Venezia è stata licenziata per avere scritto sul suo profilo Facebook frasi di odio e razziste.

Le frasi scritte dalla professoressa sul dramma umano dell’immigrazione erano del tipo: “Speriamo che affoghino tutti, che non se ne salvi nessuno“. Oppure, riferendosi ai piccoli musulmani “Bisogna eliminare i bambini dei mussulmani perché tanto sono tutti delinquenti”. Oltre a scrivere frasi violente come “bruciateli vivi”, “ammazzateli tutti“.

ICOTEA_19_dentro articolo

La professoressa non era la prima volta che si rendeva protagonista di azioni a sfondo razzista, pare avesse già in passato offeso un generale della Guardia di finanza, sempre su Facebook, dandogli del “terrone“. Per l’offesa al generale della Guardia di Finanza, la Direzione Generale dell’USR Veneto la sospese per due mesi senza stipendio. Adesso dopo una serie di post xenofobi contro i Musulmani è scattato il licenziamento in tronco.

Un comportamento completamente disconnesso dal ruolo di educatore, ritenuto grave e in totale contrasto con la deontologia professionale di un docente, tanto da non trovare alcuna attenuante. Considerato che la docente era recidiva, e che già aveva scontato una sanzione disciplinare con la sospensione dal servizio per due mesi, è scattato da parte del Miur il licenziamento

Il suo avvocato, che ha già avviato il ricorso al TAR contro il licenziamento, dovrà contestare l’incompatibilità tra il ruolo di educatrice, la gravità delle frasi razziste espresse e il danno causato con questo comportamento al prestigio dell’istituzione scolastica.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese