Home Archivio storico 1998-2013 Nostre inchieste Dopo il coordinamento delle scuole romane nasce quello di Padova

Dopo il coordinamento delle scuole romane nasce quello di Padova

CONDIVIDI

Riuniti in un incontro presso l’ITI Marconi, i docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della provincia di Padova hanno deciso questo coordinamento contro il feroce attacco alla scuola pubblica, al diritto allo studio e ai diritti sindacali. Gli istituti rappresentati all’interno del coordinamento sono: IIS Mattei di Conselve, Liceo Duca d’Aosta, ITC Einaudi – Gramsci, Liceo Tito Livio, IIS Ruzza, ITIS Severi, IIS Scalcerle, ITC Calvi, IC Selvazzano2, IT Belzoni – Boaga, Liceo Nievo, LAS Selvatico, IIS Newton di Camposampiero, IC di Albignasego, IC di Brugine, Liceo Fermi, LAS Modigliani, IIS Valle, IPIA Meucci di Cittadella, IIS Cattaneo di Monselice, X IC Padova, VIII IC Padova, IIS Einstein di Piove di Sacco. 
Le scuole presenti hanno deciso di:

1) Costituirsi in “Coordinamento delle scuole in mobilitazione – Padova”; 
2) Organizzare un flash mob sabato 10/11 pomeriggio alle 16.00 presso l’EXPO scuola 
3) Invitare alla partecipazione alle Assemblee sindacali che si terranno il 13/11 all’ITIS Severi ed in altre scuole della provincia
4) Invitare alla partecipazione alla manifestazione per lo sciopero generale del 14/11 nello spezzone costituto dal Coordinamento, coinvolgendo anche gli studenti degli istituti superiori 
5) Organizzare una “notte bianca della scuola” in vari istituti della città per il 16/11 
6) Organizzare un flash mob domenica 18 novembre alle ore 11.00 presso la Loggia della Gran Guardia a Padova. 
Si allarga a macchia d’olio il dissenso alle recenti politiche sulla legislazione scolastica, facendo emergere dinamiche di solidarietà professionale e di unità di intenti.

CONDIVIDI