Home Attualità Dopo il Covid come sarà la Scuola? Rispondono i ministri dell’Istruzione del...

Dopo il Covid come sarà la Scuola? Rispondono i ministri dell’Istruzione del G20 il 22 giugno a Catania

CONDIVIDI
  • Credion

Quale impatto ha avuto l’emergenza sanitaria sui sistemi d’istruzione? Come sarà la Scuola dopo il Covid? Il sistema dell’Istruzione terrà conto delle esperienze maturate nei mesi della pandemia? Sarà possibile strutturare percorsi più agevoli di transizione dalla scuola al mondo del lavoro? Sono alcuni dei temi che verranno affrontati martedì 22 giugno a Catania, durante la riunione ministeriale dedicata all’Istruzione, nell’ambito della Presidenza italiana del G20.

Presiede il ministro Bianchi

A presiedere i lavori sarà il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Durante la sessione ministeriale Istruzione, che si terrà a partire dalle 10.30 al Monastero dei Benedettini, i ministri dell’Istruzione del G20 avranno l’opportunità di condividere interventi e strategie messi in campo durante l’emergenza pandemica, per favorire una maggiore resilienza dei sistemi di Istruzione, garantendo a ogni studentessa e a ogni studente un’educazione di qualità, con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno.

Icotea

Il programma dei lavori proseguirà, nel pomeriggio, dalle 14.30, con i ministri dell’Istruzione e del Lavoro che si riuniranno in sessione congiunta per affrontare il tema della transizione dall’istruzione al lavoro, con particolare attenzione ai giovani, alle donne e ai gruppi vulnerabili.

Conferenza stampa finale

L’evento si concluderà con una conferenza stampa e le dichiarazioni del ministro Patrizio Bianchi, nell’Auditorium del Monastero dei Benedettini a partire dalle 17.20.

Dall’appuntamento catanese potrebbero dunque meglio esplicitarsi quali sono le prospettive dei singoli Paesi europei rispetto all’utilizzo dei fondi che l’Ue si appresta a concedere nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e di resilienza. I primi fondi verranno stanziati durante l’estate.