Home Attualità Draghi va da Mattarella con la lista dei ministri: nasce il nuovo...

Draghi va da Mattarella con la lista dei ministri: nasce il nuovo governo “misto”, la scuola tra le priorità

CONDIVIDI

Il Presidente del Consiglio incaricato, il professor Mario Draghi, si appresta a recarsi dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per sciogliere la riserva: si recherà al Palazzo del Quirinale alle ore 19.00 di venerdì 12 febbraio.

L’ex presidente della Bce ha definito quindi anche le ultime caselle, in particolare quella del ministero della Transizione ecologica, così da completare la lista dei ministri.

Icotea

Sarà un governo in prevalenza tecnico

Dalle ultime indiscrezioni, sembra che la prevalenza dei ministri sia di carattere tecnico, mentre quelli politici non dovrebbero essere più di sei-sette.

Con il Movimento 5 Stelle alle prese con gli effetti del voto dei militanti sulla piattaforma Rousseau, che ha dato il via libera al governo Draghi uscendone però con una forte spaccatura interna, che ha nell’uscita di Alessandro Di Battista l’apice del malessere.

Salvini: niente rosa nomi a Draghi

“Non vediamo l’ora di lavorare – ha detto in giornata Matteo Salvini, leader della Lega – le priorità della Lega non sono i ministeri, ma scuola, lavoro e vaccini. Non abbiamo indicato nessuna rosa di nomi, nessun foglietto allungato a Draghi”.

Sulla decisione di Fratelli d’Italia e della sua leader Giorgia Meloni, di rimanere all’opposizione, Salvini ha detto di rispettare “le sue scelte: non ho niente da insegnare a nessuno. Io ho messo gli interessi degli italiani davanti agli interessi del mio partito”.

Queste sono le prime anticipazioni che il Corriere della Sera è in grado di fornire.

Ministro della Cultura: Dario Franceschini

Ministro del Lavoro: Andrea Orlando

Ministra della Giustizia: Marta Cartabia

Ministra dell’Interno: Luciana Lamorgese

LA DIRETTA DAL QUIRINALE