Home Attualità Droga, i cani puntano allo studente ed i genitori finiscono in carcere

Droga, i cani puntano allo studente ed i genitori finiscono in carcere

CONDIVIDI

In una scuola superiore di Olbia i cani antidroga della Guardia di Finanza hanno puntato dritto ad uno studente 15enne, il quale, però, dopo la verifica di rito, è risultato “pulito”. Ma siccome l’abbaiare dei cani Semia e Daff era sopra la norma, i finanzieri non si sono fermati lì: si sono insospettiti e hanno deciso di ispezionare la casa dello studente.

La droga era a casa

Giunti nell’appartamento, scrive l’Ansa, gli agenti hanno scoperto che il padre del ragazzo nascondeva sette grammi di cocaina in un mobile del bagno, un bilancino di precisione e bustine per il confezionamento delle dosi.

I finanziari hanno trovato anche 2 mila euro in banconote di piccolo taglio e 200 grammi di un antinfiammatorio solitamente usato dagli spacciatori come sostanza da taglio.

In mezzo alla notizia

La droga anche negli appartamenti vacanze

La perquisizione è stata estesa agli appartamenti vacanze nel complesso turistico di Marinella, in uso alla madre dello studente per questioni di lavoro.

E qui sono stati trovati ben 80 grammi di cocaina purissima: immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 30 mila euro.

La droga è stata sequestrata, i genitori del giovane posti in stato di arresto e segnalati alla Procura di Tempio.