Home Didattica Ecco le tre tipologie di E – learning

Ecco le tre tipologie di E – learning

CONDIVIDI

Nella didattica scolastica o nella formazione in generale il sistema dell’e-learning si sta sviluppando con grande diffusione. A questo proposito si distinguono tre tipologie di corsi.


1
) Il corso chiuso online, distribuito su una piattaforma (Learning Management System o LMS), può essere anche parte di un corso di formazione tradizionale dal vivo. Questo corso è di solito guidato da un insegnante o un tutor che consente la comunicazione con i partecipanti

Icotea

 

2) Il corso online aperto, utile per tutti coloro che vogliono allinearsi su un argomento di interesse comune. Il discente è autonomo deve seguire la sua strada da solo. Di solito la formazione è autenticata tramite alcuni esercizi o quiz di auto-correzione, che permettono allo studente di valutare la comprensione dei temi studiati.

3) Il webinar, risorse formative organizzate in una library o una directory. Ogni utente con accesso alla biblioteca sceglie le sue risorse, le unisce e le utilizza per migliorare le sue conoscenze. Rientrano in questa categoria anche i video tutorial, le videoconferenze, e i pdf formativi.


LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

Tutte le tipologie e-learning devono avere materiali didattici che garantiscano quattro principali caratteristiche della formazione online:

  • Modularità: il materiale didattico deve essere composto da “moduli didattici”, in modo che l’utente possa dedicare alla formazione brevi lassi di tempo (indicativamente 15/20 minuti di tempo), personalizzando così tempi e modalità di approccio ai contenuti.

  • Interattività: l’utente deve interagire con il materiale didattico, che deve rispondere efficacemente alle necessità motivazionali dell’interazione uomo-macchina

  • Esaustività: ogni modulo didattico deve rispondere a un obiettivo formativo e portare l’utente al completamento di tale obiettivo.

  • Interoperabilità: i materiali didattici devono essere predisposti per poter essere distribuiti su qualsiasi piattaforma tecnologica e per garantire la tracciabilità dell’azione formativa.

 

Scopri i corsi organizzati dalla Tecnica della Scuola, soggetto accreditato dal Miur per spendere il Bonus di 500 euro