Home Alunni Ecco lo scuola-pass: presenze nel registro elettronico coi totem, chi “marina” non...

Ecco lo scuola-pass: presenze nel registro elettronico coi totem, chi “marina” non ha scampo

CONDIVIDI

Si fa dura per gli alunni che marinano la scuola: le nuove tecnologie, infatti, rendono quasi impossibile che la mancata presenza in classe possa passare inosservata a docenti e famiglie.

I “totem” intercettano gli studenti a distanza

L’ultimo ritrovato per “stanare” sul nascere le assenze ingiustificate è stato introdotto al liceo scientifico Michelangelo Grigoletti di Pordenone, dove dall’inizio del prossimo anno scolastico verrà introdotto una sorta di scuola-pass.

Si tratta, scrive l’Ansa, di “totem” che anche da una certa distanza, probabilmente diverse decine di metri, potranno verificare il tesserino di riconoscimento dello studente mentre entra nell’edificio e segnare la sua presenza nel registro elettronico della scuola. Al quale hanno accesso, tramite password, anche i genitori. E pure in tempo reale.

In mezzo alla notizia

Niente più ingorghi studenteschi all’entrata

“Non c’è alcuna novità rispetto alla medesima tecnica già in uso in tanti istituti italiani”, ha spiegato il vicepreside del Grigoletti, Walter Manzon, perchè “l’unico elemento aggiuntivo riguarda la capacità dei totem di ‘leggere’ il badge già da una certa distanza, senza che l’allievo debba strisciarlo o avvicinarsi a pochi centimetri. Un elemento fondamentale per scongiurare ingorghi in una scuola in cui entrano contemporaneamente 1.500 studenti”.

Ma non c’è riconoscimento facciale

Il vicario spiega che non c’è alcun riconoscimento, ma si tratta di adottare solo “un normalissimo badge, con la foto di riconoscimento del possessore, per entrare a scuola e velocizzare le procedure di appello con il registro elettronico”.

La particolarità del dispositivo, quindi, è anche quella che prevede l’automatizzazione della presenza degli studenti a ridosso della scuola: chi non dovesse poi essere presente, dovrà spiegare perché all’ultimo momento perchè non è entrato nelle mura scolastiche.