Home Estero Estero, indicazioni per il conferimento delle supplenze

Estero, indicazioni per il conferimento delle supplenze

CONDIVIDI

Con messaggio del 29 agosto 2014 il MAE ha fornito istruzioni per l’anno scolastico 2014/2015 riguardanti il conferimento delle supplenze.

Il Ministero ha precisato che, in attesa della registrazione del decreto di contingente da parte della Corte dei Conti, è opportuno ricorrere alle supplenze soltanto in casi di stretta necessità (avvio delle attività didattiche, laddove non sia possibile organizzare un orario provvisorio).

Icotea

In particolare, in attesa dell’assunzione in servizio dei nuovi docenti titolari e della definitiva

individuazione dei posti che potrebbero non essere coperti con docenti a tempo indeterminato, i Dirigenti Scolastici possono stipulare contratti fino all’arrivo del titolare avente diritto (modelli 2A e 2B).

L’elenco dei posti di contingente che non sarà possibile coprire con docenti a tempo indeterminato e che dovranno pertanto essere coperti con supplenti assunti fino al termine delle attività didattiche (modelli 1A e 1B) sarà reso noto non appena ultimate tutte le operazioni di trasferimento dei docenti titolari.

Il conferimento delle supplenze è comunque consentito esclusivamente per il periodo di effettiva permanenza delle esigenze di servizio, quindi, nel caso dei contratti stipulati in attesa dell’arrivo del titolare e per ore non costituenti cattedra, tale data non potrà essere antecedente alla data di inizio delle lezioni.

Tra gli altri chiarimenti forniti, il MAE ha precisato che, con riguardo all’attivazione degli spezzoni di cattedra, i Dirigenti scolastici procederanno direttamente alla stipula dei contratti relativi alle ore non costituenti cattedra (“spezzoni“) necessari a garantire gli insegnamenti obbligatori, assicurando la pubblicizzazione delle relative disponibilità sul sito internet della Rappresentanza diplomatica di riferimento.

Infine, il Ministero ricorda che entro il ventesimo giorno del mese successivo alla data di stipula, trasformazione, proroga e cessazione dei contratti, è necessario effettuare le comunicazioni obbligatorie al centro per l’impiego.

I contratti devono poi essere inviati tramite posta certificata all’indirizzo [email protected] entro il termine tassativo di 5 giorni dalla stipula.