Home Attualità Femminicidio, altre due donne uccise. Furlan: mobilitazione culturale a partire dalla scuola

Femminicidio, altre due donne uccise. Furlan: mobilitazione culturale a partire dalla scuola

CONDIVIDI

Chi opera nel mondo della scuola italiana deve mobilitarsi per fermare il femminicidio.

L’appello, via Facebook, è di Annamaria Furlan, segretario generale della Cisl, che ha così commentato la notizia di un doppio atroce omicidio passionale, uno dei quali a Lucca dove una donna è stata data alle fiamme perdendo la vita proprio in queste ore.

Icotea

La cronaca, scrive Furlan, ci dice che ci sono “ancora due donne uccise in maniera orrenda nel nostro paese. Siamo tutti colpiti ed indignati”.

Poi, il leader del sindacato Confederale aggiunge: “occorre una grande mobilitazione culturale della società civile, a partire dalla scuola e nei posti di lavoro, insieme ad una azione di prevenzione delle istituzioni contro il fenomeno del femminicidio. Il sindacato è impegnato in prima linea per questa battaglia sociale e culturale di contrasto e di prevenzione”.

Secondo Furlan, “abbiamo tutti il dovere di fare ogni sforzo per fermare questi atti inumani ed incivili di violenza nei confronti delle donne”.

 

{loadposition eb-valore-formativo}

 

 

{loadposition facebook}