Home Generale Flc-Cgil Catania: stato di agitazione per l’Istituto musicale

Flc-Cgil Catania: stato di agitazione per l’Istituto musicale

CONDIVIDI

Antonella Distefano e Graziamaria Pistorino, della Flc-Cgil della Sicilia, in merito alla situazione vissuta dai circa 100 lavoratori dell’Istituto musicale Vincenzo Bellini di Catania, da mesi senza stipendio, in un comunicato fanno sapere: “Non si può lavorare senza percepire lo stipendio per due mesi, per non parlare degli arretrati contrattuali, dei fondi di istituto e delle ore aggiuntive di insegnamento accumulate dal 2014 ad oggi. Per questo le Rappresentanze sindacali dell’istituto hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione”.

“La cosa è ancora più grave – aggiunge – se si considera che si tratta di un problema di liquidità e non di mancanza di fondi. Le risorse, infatti, sono state stanziate dallo Stato, dal Comune e dalla Città Metropolitana, ma non erogate”.

Porre rimedio a una situazione insopportabile

“È indispensabile – continua – porre immediatamente rimedio a questa situazione diventata insopportabile per i lavoratori e le loro famiglie. Ci auguriamo pertanto che gli enti competenti facciano quanto dovuto per ristabilire la normalità. Viceversa saremo costretti a passare dall’agitazione allo sciopero. Una strada che fino ad oggi abbiamo scartato, con grande senso di responsabilità, per non creare disagi agli studenti, ma che nei prossimi giorni saremo pronti a percorrere”.

ICOTEA_19_dentro articolo