Home Didattica Fondi dall’Europa per l’inclusione sociale

Fondi dall’Europa per l’inclusione sociale

CONDIVIDI
  • GUERINI

E’ stata prorogata al 14 novembre la scadenza del bando finanziato con i Fondi strutturali europei, un «Pon», Programma operativo nazionale, per «Progetti di inclusione sociale e lotta al disagio e per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nelle aree più a rischio e in quelle periferiche».

 

{loadposition eb-sviluppo-psicologico}

Icotea

 

Le scuole con maggiore complessità partono avvantaggiate nel punteggio e nelle casse delle scuole potranno arrivare 40-45 mila euro, in base agli iscritti. 

Il senso dell’«avviso pubblico» è – spiegano al Miur – «riequilibrare e compensare situazioni di svantaggio socio-economico, intervenendo in modo mirato su gruppi di alunni con difficoltà e bisogni specifici e quindi esposti a maggiori rischi di abbandono, ma anche coinvolgendo altri soggetti del territorio».