Home Formazione iniziale Formazione, merito e valutazione

Formazione, merito e valutazione

CONDIVIDI

Da sempre l’Anfis sostiene la necessità di interventi strutturali orientati a riqualificare il profilo docente – afferma il presidente Riccardo Scaglioni – e attrezzarlo per affrontare la complessità del compito educativo del nostro tempo. Una società complessa che cambia così rapidamente richiede una scuola capace di fare da punto di riferimento senza perdere il contatto con una realtà in continuo sviluppo. Queste condizioni richiedono alte professionalità, capaci di consolidarsi e adattarsi, che vanno costruite con grande cura all’inizio della carriera e valorizzate lungo tutto l’arco della vita professionale”.

I docenti chiedono sia loro riconosciuto impegno e valore – continua Scaglioni – non temono, anzi chiedono, di essere valutati, e pensano sia ormai indifferibile prevedere e articolare reali percorsi di sviluppo professionale nella didattica e nell’organizzazione dei sistemi formativi. Gli interventi necessari sono impegnativi e seri soprattutto nel campo della formazione. Altro che quello che sta accadendo con i tardivi e in molti casi accidentati avvii dei Tfa. Servono risorse e impegni più incisivi e consistenti e un lavoro corale da parte di tutti”.

Icotea

 

Ricordiamo che l’incontro, organizzato dall’Anfis (Associazione nazionale dei formatori insegnanti supervisori) si terrà venerdì 13 marzo dalle ore 16:00 alle ore 19:30 presso l’Aula magna del liceo “Turrisi Colonna” in via Fabio Filzi a Catania.

Tra i relatori il sottosegretario al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Davide Faraone, con un intervento dal titolo: “La riforma al via: effetti su formazione e carriera degli insegnanti” e il direttore della Casa Editrice La Tecnica della Scuola, Daniela Girgenti.

L’ingresso è libero ma è gradita l’iscrizione online sul sito www.anfis.eu o a questo indirizzo.