Home Attualità Fratoianni (Leu): Bussetti tornava a casa a gratis con missioni fantasma? Miur...

Fratoianni (Leu): Bussetti tornava a casa a gratis con missioni fantasma? Miur verifichi se è vero

CONDIVIDI

Ci sarà anche un’interrogazione parlamentare a seguito dell’inchiesta della Repubblica, commentata dalla Tecnica della Scuola, sui presunti 80 viaggi “sospetti” (su 133) realizzati dall’ex ministro dell’Istruzione Marco Bussetti durante i 13 mesi trascorsi sulla poltrona più importante del dicastero di Viale Trastevere.

Fratoianni (Leu): Bussetti può dirigere l’Ust di Milano?

Dopo l’ex alleato di Governo, il M5S, a scagliarsi contro Marco Bussetti sono gli esponenti di Leu e Pd.

Secondo Nicola Fratoianni, di Sinistra Italiana-Leu, “poiché Bussetti è tornato a fare il direttore dell’ufficio scolastico di Milano, una domanda si pone: è opportuno che continui a dirigere un così importante ufficio finché l’inchiesta non sarà conclusa? È quello che chiederemo al ministro Fioramonti con un’interrogazione parlamentare”.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Centinaia di missioni fantasma a spese dello Stato”

“Ci auguriamo che le autorità competenti – ha detto il parlamentare di Leu della commissione scuola di Montecitorio – verifichino tutto e prendano gli adeguati provvedimenti”.

Poi, Fratoianni allarga il discorso al Carroccio: “Nella saga leghista non bastavano i capitoli dedicati ai 49 milioni di euro dei cittadini italiani spariti o i rubli. Ora si arriva pure alle centinaia di missioni fantasma a spese dello Stato del ministro leghista dell’Istruzione per poter tornare a casa a gratis. Certo una vicenda minore se paragonata ai misteri milionari degli altri capitoli, ma che segna un malcostume inaccettabile”.

Pagano (Pd): Salvini, parlaci di Bussetti!

Non è più tenero il deputato del Partito democratico Ubaldo Pagano, del Pd, secondo il quale “80 missioni non giustificate su 133, tra le quali molte nella sua terra natale in Lombardia in coincidenza con il fine settimana, svelano un quadro imbarazzante, con una presunta ‘cresta’ da oltre 25mila euro”.

“C’è anche il rimborso chiesto – sottolinea ancora su facebook Pagano – per andare a spegnere le candeline per il compleanno di Matteo Salvini: 440,95 euro. Questo è il modo in cui la Lega intende usare i soldi dei cittadini? Il partito dei 49 milioni di euro rubati dalle tasche dei cittadini, il partito delle trattative per presunte tangenti all’Hotel Metropol a Mosca. Caro Salvini, parlaci di Bussetti!”.