Home Formazione iniziale Gallo (M5S): “Si faccia luce sul concorso lombardo per presidi che dura...

Gallo (M5S): “Si faccia luce sul concorso lombardo per presidi che dura da tre anni”

CONDIVIDI

Presentata interrogazione al ministro dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca da parte di Luigi Gallo, cittadino portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera per “far luce, anche attraverso ispezione ministeriale, sulla esecuzione del concorso per Dirigenti Scolastici della Regione Lombardia”.

I risultati del concorso per dirigenti scolastici in Lombardia sono stati messi in discussione da una sentenza del Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso di una parte dei candidati bocciati che si sono appellati alla possibile violazione del diritto di anonimato data la trasparenza delle buste usate per raccogliere i compiti che se viste in controluce avrebbero permesso di individuare i nomi dei candidati. Si è quindi proceduto a ricostituire i plichi con le prove scritte e far correggere le stesse da una nuova commissione.

Icotea

A dicembre del 2013 sono usciti i risultati della seconda correzione, che ha visto la nascita di una nuova graduatoria che ha salvato un certo numero di bocciati dalla precedente commissione ed allo stesso tempo non ha riconfermato ben 96 candidati dei vecchi promossi. E proprio questi ultimi che hanno fatto partire una nuova battaglia legale contestando questa volta non solo l’anonimato degli elaborati, ma i nuovi criteri di valutazione adottati dalla nuova commissione che ha permesso il ribaltamento di diverse posizioni.

Dato che il giorno 7 marzo 2014 è prevista la firma del contratto di lavoro per i nuovi Dirigenti Scolastici e la presa di servizio è prevista per il 10 marzo 2014, in questa interrogazione il deputato Gallo chiede “se non sia opportuno per districare la vicenda e per garantire la continuità delle esigenze scolastiche in corso d’opera che la presa di servizio dei nuovi dirigenti avvenga contestualmente all’inizio del nuovo anno scolastico”.