Gelmini: “Green pass obbligatorio per docenti e personale Ata”

CONDIVIDI
  • Credion

Si è svolto questo pomeriggio alle ore 15:00 il question time della ministra degli Affari regionali e autonomie, Mariastella Gelmini che ha risposto a un’interrogazione sulle iniziative, in raccordo con le Regioni, volte a tutelare la salute dei cittadini con riguardo all’utilizzo dei mezzi di trasporto e alla didattica in presenza, anche con riferimento alle modalità di attuazione delle cosiddette certificazioni verdi Covid-19.

La ministra ha dichiarato: “Gli argomenti degli interroganti saranno all’attenzione del Consiglio dei ministri che si svolgerà fra poche ore. È intenzione del governo assicurare la ripresa delle attività scolastiche in condizioni non solo di piena sicurezza ma anche in presenza. A tal fine proseguirà senza interruzioni la campagna vaccinale che è un elemento strategico e fondamentale per garantire la possibilità di un ritorno in classe in presenza.

Icotea

Posso confermare che sono state superate le 70 milioni di dosi inoculate e abbiamo oltre 33 milioni cittadini immunizzati. Il governo è intervenuto con il decreto 105 prevedendo che una serie di attività e servizi a far data da domani sia consentito solamente ai soggetti muniti di green pass. Si tratta di una misura volta a difendere gli spazi di libertà che molto faticosamente i cittadini hanno ottenuto con molte privazioni e ad evitare nuove misure di contenimento, nuove chiusure”.

“Per questo all’esame del Cdm la possibilità di ampliare ulteriormente l’utilizzo di dette certificazioni rendendole obbligatorie per i trasporti a lunga percorrenza extra regionali – continua l’on. Gelmini –. È invece escluso, non è contemplato per il momento l’utilizzo per i trasporti urbani e sui treni regionali”.

“Per quanto attiene al prossimo anno scolastico, il governo ritiene prioritario assicurare la didattica in presenza. Sarà prevista l’introduzione della certificazione verde per insegnanti e personale Ata, mentre continua ad essere fortemente raccomandata la vaccinazione nella fascia d’età 12-19 anni. Su questo segnalo che alcune Regioni hanno previsto la possibilità per le famiglie di procedere alla vaccinazione dei figli senza prenotazione”.

Conclude la ministra: “Per il trasporto pubblico locale il coefficiente del 90% in zona bianca sarà attuato anche in zona gialla. Al ministro Bianchi sono state avanzate delle proposte sul Piano Scuola e siamo ben lieti di accogliere alcune proposte che le Regioni hanno posto”.