Home Generale Giannini: “Bocciare le riforme sarebbe come Brexit”

Giannini: “Bocciare le riforme sarebbe come Brexit”

CONDIVIDI
  • Credion

Un appello per il  votare “sì” alle riforme costituzionali è stato sottoscritto da 250 tra intellettuali, scienziati, scrittori e registi. Molti docenti universitari.

La ministra dell’Istruzione Stefania Giannini in proposito dice: “E’ un sì pacato nel rispetto delle ragioni del no. Ma dato con determinazione, superando il tabù dell’essere neutrali. Dire sì, metterci la faccia, significa riconoscere che questo referendum – mia opinione è che sarà per noi come quello sulla Brexit – permette di costruire in nome non di un governo ma di un progetto politico e culturale che guarda al futuro. Mi colpisce abbiano aderito scienziati che lavorano fuori dall’Italia, da Harvard al Cern”

Icotea

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}