Home Politica scolastica Giannini: la ‘supplentite’? La spazzeremo via in tre anni

Giannini: la ‘supplentite’? La spazzeremo via in tre anni

CONDIVIDI

“C’è un tempo fisiologico per mandare a regime un legge come la ‘Buona Scuola’. In tre anni la ‘supplentite’ sarà curata”.

Lo ha detto a Mix24 il ministro per l’Istruzione Stefania Giannini rispondendo al conduttore che le faceva notare come quest’anno è ancora alto, 122 mila, il numero dei supplenti con contratto a tempo determinato, fino al 30 giugno o al 31 agosto 2016. Un numero, quello del conferimento di supplenze, analogo quindi a quello del passato. Anche dopo l’immissione in ruolo di quasi 90 mila docenti nel volgere di pochi mesi: una cifra record.

Icotea

 

{loadposition eb-pof-triennale}

 

Terminato questo periodo di riduzione progressiva di supplenze, il ministro ha tenuto a dire che fra un triennio “ci saranno supplenze sì, ma saranno quelle fisiologiche, brevi”. La prospettiva del ministro si deve alla previsione di immettere in ruolo altri 63mila docenti, attraverso il concorso docenti 2016 al moento fermo alla valutazione delle prove scritte.

Rispetto all’età media degli insegnanti, che il conduttore gli faceva notare molto alta nelle scuole italiane, Giannini ha detto che “nel giro di due-tre anni ci saranno insegnanti più giovani” anche grazie al concorso”.

Ricordiamo, a proposito dell’età anagrafica avanzata dei docenti italiana, che l’età media dei partecipanti al concorso sfiora i 39 anni.

 

{loadposition eb-guida-dirigente}

 

TUTTE LE NOTIZIE SUL CONCORSO ANCHE SU TELEGRAM

 

{loadposition facebook}