Home Politica scolastica Giannini: nel 2017 all’Italia la presidenza del G7 Education, lavoreremo per la...

Giannini: nel 2017 all’Italia la presidenza del G7 Education, lavoreremo per la parità d’accesso all’istruzione

CONDIVIDI
  • Credion

“Il ruolo dell’Istruzione è centrale per affrontare le nuove sfide globali e la crescita economica e sociale”: così il ministro dell’Istruzione Giannini al G7 Education in Giappone.

A riferirlo è lo stesso responsabile del ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, che attraverso la propria pagina Facebook ha fatto un breve resoconto sulla prima giornata di lavori in Giappone.

Icotea

“Per questo ho annunciato che anche la Presidenza italiana del G7, nel 2017, avrà una riunione dei Ministri dell’Istruzione”, ha spiegato Stefania Giannini.

Nel corso dell’anno in cui la nostra Penisola sosterrà la Presidenza del G7, ha continuato il ministro, “svilupperemo in continuità i temi affrontati in Giappone, focalizzandoci sul diritto fondamentale dell’individuo all’istruzione, sulla parità di accesso all’istruzione di qualità e sul ruolo dell’università nella società”.

 

{loadposition eb-ordinamenti-indicazioni} 

 

Giannini racconta anche di avere “presentato gli aspetti principali delle nuove politiche italiane per scuola e università. Domani – 14 maggio, continua il ministro – parlerò invece di cooperazione internazionale, in particolare di mobilità, programmi congiunti e corridoi educativi per i rifugiati”.

“Un aspetto, quest’ultimo, su cui l’Italia, per prima in Europa, sta dando risposte all’appello del Parlamento europeo per far sì che l’accoglienza dei rifugiati non sia solo umanitaria, ma consenta loro di proseguire anche un percorso formativo. È un capitale umano che l’Italia e l’Europa non possono permettersi di disperdere”, ha concluso Giannini.

 

{loadposition facebook}