Home Politica scolastica Giannini ci crede: in Parlamento #riformabuonascuola sarà approvata e migliorata

Giannini ci crede: in Parlamento #riformabuonascuola sarà approvata e migliorata

CONDIVIDI

Il ministro dell’Istruzione ci crede: secondo Stefania Giannini, i tempi ristrettissimi per l’attuazione della riforma non dovrebbero costituire un problema per la sua approvazione e il via libera per le assunzioni già dalla prossima estate. Dopo aver detto che il testo verrà approvato in due soli mesi, il responsabile del Miur ha tenuto anche a precisare che “la discussione del Ddl sulla scuola comincerà dalla Camera: sicuramente saranno i tempi brevi che servono perché si possa e si debba partire con gli impegni che il Governo ha assunto nei confronti di 100mila e oltre persone, e anche nei confronti del mondo della scuola che è fatto di milioni di persone: famiglie, studenti e operatori”.

Parlando con i cronisti a Mola di Bari dove partecipa ad un workshop sullo Spazio, Giannini ha aggiunto di essere “molto fiduciosa: il dibattito sarà ricco e magari migliorerà questo testo (approvato dal Consiglio dei ministri la scorsa settimana, n.d.r.) che è rivoluzionario nei suoi principi. Ora spetta alle due commissioni, Camera prima, poi Senato, fare un lavoro rapido ed efficace”.

Icotea

 

 

{loadposition eb-prova}

 

 

Al di là delle spinte ottimistiche prodotte dalla Giannini, in linea con quelle di Renzi, i dubbi sulla possibilità che il disegno di legge, una legge ordinaria su una riforma così rilevante ed ampia come quella della scuola, possa essere approvato in 60 giorni permangono tutti.

A sostenerlo sono anche i sindacati, alcuni dei quali hanno giudicato la scelta di abbandonare il decreto legge, per far spazio ad un ddl, solo una mossa ad effetto per non assumersi la responsabilità della mancata attuazione della riforma. Come l’Anief, “che teme sia tutto una farsa per accusare il Parlamento di aver sabotato la riforma”, anche perché, aggiunge, “non ci sono i tempi per le centomila assunzioni se anche verrà approvato entro maggio”.

 

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola