Home Alunni Giovanni Verga, da Vizzini a Milano: conferenza nel centenario della morte

Giovanni Verga, da Vizzini a Milano: conferenza nel centenario della morte

CONDIVIDI

Oggi, giovedì 28 aprile, in occasione del Centenario della scomparsa di Giovanni Verga, avvenuta a Catania il 27 gennaio 1922, avrà luogo la conferenza “Raccontando Verga da Vizzini a Milano” presso la Fondazione La Feltrinelli. Sono coinvolti all’evento oltre 250 studenti degli Istituti superiori milanesi, in funzione anche di un molto probabile inserimento della “poetica verghiana” come materia di esame per la maturità 2022. 

L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Milano ed è promosso dalla Manifestazione Nazionale Verga 100 e Dreamworld Pictures, nell’ambito degli eventi per ricordare il Centenario in programma in Lombardia e curato dal regista Lorenzo Muscoso concittadino dello scrittore. 

Icotea

L’iniziativa supportata dal Parlamento Europeo, Commissione Nazionale Unesco e Fondazione La Feltrinelli, rappresenta il primo evento ufficiale in una città importate nella vita di letterato e luogo del suo esordio, e che si collega direttamente con la sua città natia Vizzini, creando un ponte simbolico-culturale che unisce diverse territori, tra cui Palermo, Ragusa, Catania, Roma, Matera, e in ultimo Siracusa, nota nell’ambito della tradizione teatrale.

Da rimarcare la presenza degli studenti milanesi, alcuni dei quali interpreteranno passi delle sue novelle mentre la conferenza costituisce una importante formazione didattica e sarà seguita in streaming dai ragazzi degli Istituti partners ed estesa a livello nazionale in tutte le scuole. 

L’iniziativa analizza l’universo verista su più fronti, dal legame dello scrittore con la Sicilia, al suo trascorso a Milano, dalla frequentazione di lussuosi salotti al suo attraversare le strade con lo sguardo alla ricerca di ispirazioni che diverranno raccolte in volume. 

Dai Drammi Intimi al successo, che sopraggiunge inaspettato e che e lo consacra al grande pubblico, alle relazioni amorose con le Paolina Greppi Lester, Dina Castellazzi e soprattutto Giselda Fojanesi che lo porterà a litigio con il poeta Mario Rapisardi.

Verga e l’arte, dal Teatro al Cinema, dalle prime sperimentazioni francesi all’opera di Franco Zeffirelli. E ancora, l’analisi filosofica di una Sicilia arcaica come verità, e le affinità con Pier Paolo Pasolini e infine Verga oggi, dal recupero dei luoghi al rilancio della sua produzione alla sua celebrazione nazionale.

Interverranno

Per il Comune di Milano, il Direttore dell’Area Biblioteche del Comune di Milano Stefano Parise mentre per la Fondazione La Feltrinelli, il Segretario Generale, Cosimo Palazzo. I relatori saranno Franco Sanna, Professore di lettere classiche e moderne, collaboratore dell’Archivio di Stato di Milano, Lorenzo Muscoso, Regista, Direttore Artistico di Verga 100 e formatore Mibact, Federico Leonardi A.C. 428, Docente Filosofia, Scrittore e Saggista, Salvatore Rugino, Architetto e dottore di ricerca in progettazione architettonica, Elena D’Incerti, Docente Italiano Liceo Classico Beccaria, Il Dipartimento Italiano del Liceo Artistico Boccioni, Claudia Peri, Luciana Pinto e Manuela Sammarco, infine Anna Benvenuti per il Liceo scientifico Faes.