Home I lettori ci scrivono Gli anni passano, i problemi degli assistenti tecnici restano

Gli anni passano, i problemi degli assistenti tecnici restano

CONDIVIDI

Noi Assistenti Tecnici MIUR chiediamo a gran voce di cancellare la nota Ministeriale 29817 del 10/07/2017 l’articolo 4 che recita:

Per l’istituzione del posto (Assistente Tecnico) si evidenzia la necessità di evitare duplicazioni di competenze, in tutti i casi in cui si crei compresenza tra docente della materia, l’insegnante  tecnico-pratico  e l’Assistente tecnico. Può essere prevista la non attivazione della figura dell’assistente (ove ovviamente non si crei il perdente posto).

Icotea

Riteniamo inoltre che i tempi siano ormai maturi affinché ci sia una Riqualificazione con aumento dell’organico del Personale Tecnico.

Riteniamo inoltre fondamentale che negli istituti comprensivi possa essere introdotta la figura dell’assistente tecnico. L’esigenza di apportare nelle scuole italiane quel grado di innovazione tecnologica già presente in molti Paesi dell’Unione.

Signor. Ministro Fedeli il laboratorio è una modalità di lavoro che incoraggia la sperimentazione e la progettualità, coinvolge gli alunni pensare-realizzare-valutare attività vissute in modo condiviso e partecipato con altri, e che può essere attivata sia all’interno che all’esterno della scuola, valorizzando il territorio come risorsa per l’apprendimento. Per questo signor. Ministro l’assistente tecnico è la vera chiave funzionale e strategica all’interno dei laboratori nella Scuola.

Antonino Gerardi