Home Attualità Gli sms pro-terremotati utilizzati per la ricostruzione anche di scuole

Gli sms pro-terremotati utilizzati per la ricostruzione anche di scuole

CONDIVIDI

Sono quasi 23milioni le donazioni tramite sms degli italiani per il terremoto che ha colpito il Centro Italia un anno fa.

Di questi, oltre 3 milioni sono vincolati alla ricostruzione delle scuole.

Icotea

Grazie all’approvazione del Comitato dei Garanti si è deciso di spenderli come segue:

restauro di otto scuole, un centro commerciale, due centri di comunità, una strada, recupero di beni artistici e costruzione di sette piazzole per elisoccorso

I fondi sono stati donati dagli italiani con messaggi solidali in tre tornate: la prima dal 24 agosto al 9 ottobre, la seconda dal 30 ottobre al 30 novembre e la terza dal 31 dicembre al 14 febbraio, quest’ultima raccolta per il progetto “Ricominciamo dalle scuole” per la ricostruzione e la messa in sicurezza degli edifici scolastici. I fondi si trovano un conto aperto presso la Tesoreria Centrale dello Stato, in favore della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il Comitato dei Garanti, fa sapere l’agenzia Ilvelino.it,  ha approvato i progetti presentati dal Commissario per la ricostruzione e dalle Regioni interessate dal terremoto:

 

{loadposition carta-docente}

 

Regione Abruzzo, 2 progetti: l’adeguamento del Liceo Scientifico Aereonautico a Corropoli, in provincia di Teramo e la realizzazione di un Centro di Comunità a Capitignano (AQ).

Regione Umbria, 3 progetti: la realizzazione di una rete di scuole 3.0 nei territori della Valnerina, con aule interamente digitali e con laboratori multidisciplinari, la realizzazione di Centri di Comunità in diversi Comuni umbri, il recupero e il restauro di beni culturali come beni librari, documenti storici, dipinti, sculture, arredi, crocifissi lignei, campane.

Regione Lazio, 3 progetti per la ricostruzione di tre scuole: la Scuola Primaria e Secondaria di I grado di di Poggio Bustone, la Secondaria di I Grado di Collevecchio e la Scuola Infanzia di Rivodutri.

Regione Marche, 8 progetti: la realizzazione o adeguamento degli edifici scolastici danneggiati nei Comuni di Sant’Angelo in Pontano, Montalto delle Marche, Montegallo e Pieve Torina; la costruzione della nuova sede comunale di Arquata del Tronto; la realizzazione di un’area dedicata alle attività economiche a Visso; il miglioramento della ex strada statale 238 Valdaso e la realizzazione di nuove 7 elisuperfici attrezzate anche al volo notturno e finalizzate a interventi di protezione civile e sanitari.