Home Precari Graduatorie di istituto, elenchi aggiuntivi sostegno: scarica il modello A5

Graduatorie di istituto, elenchi aggiuntivi sostegno: scarica il modello A5

CONDIVIDI

Come abbiamo riferito in precedenza, il Ministero della Pubblica Istruzione ha pubblicato il Decreto Dipartimentale n. 73 del 28 gennaio 2019 in merito all’integrazione delle graduatorie di istituto del personale docente, in attuazione del D.M. 3 giugno 2015 n. 326.

Il decreto riguarda nello specifico:

– l’inserimento in II fascia delle graduatorie di istituto dei docenti che hanno conseguito il titolo di abilitazione oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1 febbraio 2019, i quali verranno collocati in un elenco aggiuntivo alle graduatorie di II fascia;

ICOTEA_19_dentro articolo

– l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno dei docenti che conseguono il titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1 febbraio 2019, i quali verranno collocati in coda agli elenchi di sostegno della fascia di appartenenza;

– il consueto riconoscimento della precedenza nell’attribuzione delle supplenze di III fascia di istituto, per i docenti che vi siano inseriti e che conseguono il titolo di abilitazione nelle more dell’inserimento nelle finestre semestrali di pertinenza.

Inserimento elenchi aggiuntivi sostegno

Il decreto del ministero riporta che sarà consentito agli aspiranti che hanno conseguito entro il 1 febbraio 2019 il titolo di
specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità di inserirlo nelle graduatorie di istituto ove sono presenti, per l’attribuzione delle relative supplenze

A tal fine, gli aspiranti comunicano il titolo posseduto all’Istituzione Scolastica destinataria dell’istanza di inclusione negli elenchi aggiuntivi delle graduatorie di istituto compilando il modello A5 in modalità telematica attraverso il sito internet del Ministero, nella apposita sezione dedicata “Istanze on line”.
Le istanze Polis saranno disponibili nel periodo compreso tra il 4 febbraio 2019 ed il 22 febbraio 2019 (entro le ore 14,00).

SCARICA IL MODELLO A5

Sono dispensati nel compilare il modello A5 i docenti appartenenti ad una delle due sotto indicate categorie:

– i docenti di I° fascia che abbiano presentato domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno delle GaE, ai sensi dell’art. 3 del D.M. 506 del 19/06/2018, i quali sono automaticamente trasposti in graduatoria;

– i docenti che chiedono anche l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di II° fascia con il modello A3 in quanto potranno dichiarare il titolo di specializzazione nella sezione del modello A3 appositamente predisposta.

Gli aspiranti saranno collocati in coda

Gli aspiranti, è bene precisare, saranno collocati in coda agli elenchi di sostegno della fascia ovvero dell’ elenco aggiuntivo di appartenenza.

L’inserimento del titolo di specializzazione sul sostegno, infine, non comporta il riconoscimento del relativo punteggio di cui al punto C.1 della Tabella A di valutazione di titoli di II fascia, né negli elenchi di sostegno, né nella corrispondente graduatoria di posto comune, che avrà luogo all’atto della costituzione triennale delle predette graduatorie.

 

Come scegliere le sedi

Per quanto riguarda le sedi da scegliere, l’operazione viene effettuata attraverso il sito internet del Ministero nella apposita sezione dedicata “Istanze on line”, secondo le modalità descritte all’art. 7 comma 1 lettera b) del D.M. 374/2017.

Le istanze Polis saranno disponibili nel periodo compreso tra il 25 febbraio 2019 e il 15 marzo 2019 entro le ore 14,00.

Il comma 7 del decreto riferisce che i soggetti già collocati per altri insegnamenti nelle graduatorie di I, II, e III fascia delle graduatorie di istituto e/o negli elenchi aggiuntivi alla II fascia relativi alle finestre semestrali precedenti, possono sostituire, nella stessa provincia di iscrizione, una o più istituzioni scolastiche già espresse all’atto della domanda di inserimento esclusivamente per i nuovi insegnamenti.

In particolare, le sedi già espresse possono essere cambiate esclusivamente ai fini dei nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’inserimento nell’elenco aggiuntivo relativo alla finestra del 1 febbraio 2019, mentre non è consentito cambiare sedi qualora nelle stesse tali insegnamenti risultino già impartiti.

Infine, al momento della pubblicazione delle graduatorie, si procede al depennamento dalle graduatorie di III fascia per gli insegnamenti per i quali i docenti risultano collocati nelle graduatorie di II fascia aggiuntiva.

NOTA MIUR

DECRETO MIUR

LEGGI ANCHE

Graduatorie d’istituto, come fare domanda per aggiornamento. Scadenze e moduli
Graduatorie di istituto, elenchi aggiuntivi II fascia: scarica il modello A3
Graduatorie di istituto, inserimento in II fascia, elenchi aggiuntivi sostegno e supplenze III fascia