Home Graduatorie Graduatorie di istituto, la scelta delle scuole fino al 27 giugno. Chi...

Graduatorie di istituto, la scelta delle scuole fino al 27 giugno. Chi può farla?

CONDIVIDI
webaccademia 2020

L’integrazione della seconda fascia di istituto per i soggetti che hanno acquisito il titolo di abilitazione per la scuola dell’infanzia e primaria e per la scuola secondaria di I e II grado entro il 1 febbraio 2018, adesso vede un passaggio molto importante, ovvero la scelta delle sedi scolastiche. Per fa ciò gli interessati hanno tempo fino alle 14 del 27 giugno e la funzione è disponibile su Istanze online. È possibile accedere soltanto se la scuola capofila ha già inserito il modello A3.

Chi può scegliere le scuole

Prima di tutto ricordiamo che la scelta delle scuole è possibile soltanto nella provincia della scuola alla quale si è inviata la domanda di inserimento.
Inoltre, possono scegliere le scuole

– Chi non era inserito in graduatoria di istituto che potrà sceglierle ex-novo secondo le normali regole

ICOTEA_19_dentro articolo

– Chi è già inserito in graduatoria di istituto ma non ha indicato scuole dell’ordine nel quale sono presenti gli insegnamenti per i quali si inserisce in II fascia: in tale circostanza sarà possibile integrare/sostituire le scuole precedentemente scelte ai soli fini della II fascia aggiuntiva.

Sostituzione istituti

Ricordiamo, come riporta la nota operativa, le istruzioni per effettuare le sostituzioni di scuole. La scelta delle scuole avverrà su quelle presenti nel 2018/2019.

In particolare, le sedi già espresse possono essere cambiate esclusivamente ai fini dei nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’inserimento nell’elenco aggiuntivo, mentre non è consentito cambiare sedi qualora nelle stesse tali insegnamenti risultino già
impartiti.

Infine, bisogna sottolineare che all’atto di pubblicazione delle graduatorie, si procede al depennamento dalle graduatorie di III fascia per gli insegnamenti per i quali i docenti risultano collocati nelle graduatorie di II fascia aggiuntiva.

Inoltre, a proposito di graduatorie di istituto, ricordiamo che in attesa della pubblicazione dell’elenco aggiuntivo alla II fascia, è comunque possibile dichiarare, attraverso istanze online, il diritto alla priorità in III fascia.

Risulta evidente che non sono obbligati a presentare il modello B relativo alla scelta delle scuole gli insegnanti già inseriti in graduatoria che vogliono confermare tutte le istituzioni scolastiche espresse negli anni scolastici precedenti.

Preparazione concorso ordinario inglese