Home Attualità Green pass obbligatorio, un preside “dimentica” di chiederlo al personale: la Cgil...

Green pass obbligatorio, un preside “dimentica” di chiederlo al personale: la Cgil lo denuncia

CONDIVIDI
  • Credion

L’obbligo del Green pass per prevenire il Covid-19 non comporta solo vincoli per il personale che deve esibire la certificazione; nel computo va messo anche il controllo che sono tenuti ad eseguire i dirigenti scolastici. In entrambi i casi, il personale può essere sottoposto a denuncia. Come è accaduto ad un preside di un istituto comprensivo di Ferrara, che giovedì 2 settembre è stato segnalato alle autorità scolastiche per la sua decisione di non applicare la normativa sulla certificazione “verde” per l’accesso del personale negli istituti.

La segnalazione all’Usr

La denuncia – presentata dalla Cgil – è stata presa in carico dall’amministrazione, come riferito all’Ansa dall’Ufficio scolastico regionale, che valuterà come muoversi.

Icotea

“Abbiamo avuto segnalazioni a partire dal primo settembre, da parte del personale scolastico, che non venivano fatti controlli sul Green pass”, ha detto Hania Cattani della Flc-Cgil alla Nuova Ferrara, spiegando di aver riferito la cosa all’Ufficio scolastico.

Il ds invitato ad adeguarsi

Secondo il Resto del Carlino la dirigente dell’ufficio scolastico, Veronica Tomaselli, avrebbe invitato il dirigente ad allinearsi a quanto previsto dalla normativa.

Appare evidente che in caso di perdurante mancato controllo, il preside rischierebbe di incorrere in sanzioni, anche di rilievo, per via dell’omesso controllo.

Sul sito dell’istituto, come ultima comunicazione, il primo settembre è stato pubblicato un modulo di autocertificazione, da compilarsi prima dell’accesso ai locali scolastici, dove si dice di non essere in quarantena, non avere sintomi e di rispettare le norme su sicurezza e mascherine. Del Green pass obbligatorio, invece, non c’era traccia.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook