Home Ordinamento scolastico Green pass scuola: come avviene il controllo? Ecco tutte le informazioni

Green pass scuola: come avviene il controllo? Ecco tutte le informazioni

CONDIVIDI
  • Credion

Poco più di 24 ore prima dell’inizio dell’anno scolastico 2021/2022 il Ministero con la nota n° 1260, rivolgendosi direttamente ai dirigenti delle scuole statali, considerati responsabili del controllo giornaliero del possesso da parte di tutto il personale scolastico, del certificato verde COVID 19, da loro informazioni e suggerimenti di come procedere nella verifica

SCARICA LA NOTA

Suggerimenti per i dirigenti per il controllo della certificazione COVID 19

Al fine di attivare un reale controllo quotidiano della certificazione COVID 19, e garantire “un ordinato svolgimento delle attività scolastiche” è espressamente chiarito cosa essa attesta, la sua durata e chi ne è esonerato:

Icotea

Il certificato verde COVID 19 attesta che:

  • Per il personale che ha ricevuto una sola dose di vaccino il certificato è valido dal 15esimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data fissata della seconda somministrazione.
  • Per il personale che ha ricevuto tutte e due dosi di vaccino il certificato ha la validità di nove mesi.
  • Per il personale guarito da COVID 19 il certificato ha la validità di sei mesi.
  • Per il personale non vaccinato, vige obbligo di presentazione di tampone rapido o molecolare con esito negativo. Il tampone ha la validità di 48 ore.

Chi è esonerato

  • Sono esonerati coloro che per condizione medica non possono ricevere o completare la vaccinazione e non possono, pertanto, ottenere una certificazione verde COVID-19.
  • L’esonero è valido con specifica certificazione cartacea fino al 30 settembre 2021.

Come eseguire la verifica

La verifica va eseguita tramite l’App “Verifica.c19” installata su un dispositivo mobile, tale applicazione consente di accertare l’autenticità e la validità delle certificazioni emesse dalla Piattaforma nazionale digital green certificate (DGC).

Detta applicazione, nel rispetto della privacy, non entra nel merito delle informazioni dell’esibitore e non consente al verificatore di memorizzare informazioni personali.

Modalità di verifica della certificazione verde COVID 19

Il Dirigente o suo delegato chiede individualmente al personale di mostrare il certificato Verde COVID19 sia cartaceo sia digitale.

L’App “Verifica.c19” scansiona il QR code e fornisce uno dei seguenti risultati:

  • Schermata verde: la certificazione è valida per l’Italia e l’Europa.
  • Schermata azzurra: la certificazione è valida solo per l’Italia.
  • Schermata rossa: la certificazione non è ancora valida o è scaduta o c’è stato un errore di lettura, il personale non potrà accedere nei locali scolastici se non dopo aver eseguito il test antigenico rapido o molecolare.

Ogni quanto tempo va fatta la verifica?

La procedura anche se semplice va eseguita giornalmente e non può essere ovviata con il ricorso all’autocertificazione da parte dell’interessato, così come non va consegnata al dirigente scolastico o suo delegato.

Automatizzazione della verifica

Il ministero dell’istruzione, in raccordo con il garante della privacy e con ministero della salute, sta operando per velocizzare dette procedure attraverso un collegamento tra il SIDI e la piattaforma DGC in modo da consentire al dirigente scolastico di interrogare il Sistema e avere le stesse risposte della procedura ordinaria: schermata verde, schermata azzurra, schermata rossa, in attesa di tale automatizzazione, che dovrebbe essere pronta prima dell’inizio delle lezioni, si seguirà la procedura ordinaria.

La nota nulla dice in merito alle istituzioni non statali, pensando che si sia trattato di una mera dimenticanza confidiamo, nel buon senso di tutti gli operatori scolastici, anche non statali, di provvedere alla messa in opera di accorgimenti atti a debellare o quantomeno a frenare l’epidemia del COVID 19.