Home Attualità I 50 anni di Internet: la scoperta tecnologica che ha cambiato il...

I 50 anni di Internet: la scoperta tecnologica che ha cambiato il mondo

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Tanti auguri Internet: oggi compie 50 anni la più grande scoperta che ha cambiato il mondo, il nostro vivere quotidiano, le nostre abitudini.

Risale al lontano 20 ottobre 1969 la prima trasmissione di dati tra due computer, uno a Los Angeles, l’altro a Stanford. Il progetto era chiamato Arpanet , fortemente voluto dall’Agenzia della Difesa Arpa (Advanced research projects agency) nata proprio con l’intento di far crescere la ricerca e lo sviluppo negli USA dopo che per almeno dieci anni la stessa era stato puro appannaggio dell’Unione Sovietica.

Internet nasce dunque come obiettivo militare di creare una rete per lo scambio dei dati a pacchetto, cioè con la capacità di prendere strade diverse evitando così ingorghi sui sistemi e sulla rete trasmissiva.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nata per uno scopo preciso e per pochi intimi militari, Internet ha avuto invece uno sviluppo completamente diverso da quello ipotizzato inizialmente; una crescente crescita che lo ha portato ad diventare un’autostrada di scambio dei dati in tutto il Mondo.

Una infrastruttura di server e di cavi che lavora con il protocollo TCP/IP, il livello più basso della catena ISO/OSI (lo standard delle reti di Telecomunicazioni che stabilisce una architettura fatta su 7 livelli) proprio perché non si deve preoccupare della componente applicativa ma solo, si fa per dire, della mera trasmissione delle informazioni.

Il web, cioè la navigazione cosi come la conosciamo e la utilizziamo oggi, ha invece, una storia molto più recente. Il World Wide Web, nasce infatti solo alla fine degli anni 80 grazie a Tim Berners Lee .

Ed è stato proprio questo il passaggio che in realtà ha permesso il salto verso il successo di Internet.

Con la crescita del web e di servizi come la posta elettronica, internet è diventato la rete di telecomunicazioni globale che oggi connette miliardi di persone e oggetti, anche se quasi la metà della popolazione mondiale è ancora tagliata fuori.

Senza il web, non potremmo parlare oggi di Internet di massa, le home page, i blog, l’eCommerce, il web diffuso ovunque fino a diventare interattivo e applicativo (vedi le app). Ma nonostante siano passati 50 anni dalla sua nascita e sia entrato nelle case e negli uffici di tutto il mondo, oggi Internet non è ancora per tutti. Secondo L’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (ITU), alla fine dello scorso anno gli utenti erano solo il 51,2% della popolazione mondiale, in sostanza solo uno abitante su due lo utilizza veramente.

Tante le manifestazioni e le celebrazioni in tutto il mondo per festeggiare questo importante compleanno.

Il GARR, l’associazione senza fini di lucro fondata sotto l’egida del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, fondata da CNR, ENEA, INFN e Fondazione CRUI, in rappresentanza di tutte le università italiane., ha celebrato l’evento con un ricco programma contenuto nel “Festival Della Tecnologia” organizzato a Torino dal 7 al 10 Novembre. Oltre ad una mostra sulla storia di Internet, sarà l’occasione per discutere di temi quali Intelligenza artificiale, trasporti e telecomunicazioni. La mostra “Viaggio nella storia di Internet” è un percorso in immagini e storie per scoprire le tappe fondamentali che hanno consentito ad Internet di affermarsi oltre i confini dell’ambiente accademico fino ad avere un impatto globale sulla società.

Caro Internet, buon compleanno! Anche se sei croce e delizia di adulti e ragazzi, senza di te oggi avremmo un mondo diverso!

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese