Home Alunni I costi degli studenti universitari per tornare a casa per Natale

I costi degli studenti universitari per tornare a casa per Natale

CONDIVIDI

Il Natale è ormai alle porte. Gli studenti fuorisede (quasi il 38% su 1,5 milioni) torneranno nelle proprie case. Questo implica che circa 600 mila universitari  viaggeranno per rincontrare i propri cari e amici durante il periodo natalizio.

Con i dati raccolti grazie alle ricerca effettuate sul sito e sull’app, Gopili.it ha effettuato un’analisi dei costi che gli universitari dovranno affrontare per rientrare a casa per il periodo natalizio, prendendo in considerazione I giorni tra il 20 ed il 24 di Dicembre, giorni in cui avrà inizio il periodo di vacanza per gli universitari italiani.

Icotea

Chi paga di più e chi meno

Nel momento in cui rientreranno a casa per le vacanze, gli universitari più fortunati saranno quelli provenienti dall’Emilia Romagna, i quali pagheranno in media circa 36,62 euro. Tra 40 e 55 euro sarà invece in media il costo che dovranno affrontare gli studenti provenienti da Trentino, Lombardia, Piemonte, Toscana, Lazio, Molise, Campania, Abruzzo, Veneto e Friuli Venezia Giulia. 

Le tariffe dei biglietti per rientrare crescono poi per gli studenti provenienti da Puglia, Liguria, Basilicata, Marche e Calabria (tra 60 e 88 euro). Gli studenti che dovranno affrontare i maggiori costi per rientrare a casa sono coloro i quali provengono dalle isole, e nello specifico 117 euro per i siciliani e 119 euro per i sardi.

I mezzi di trasporto più convenienti e quelli più cari

Il costo medio per gli studenti italiani per il loro viaggio andata e rientro durante le vacanze di Natale sale in media a circa 127,36 euro. Il mezzo di trasporto più economico da scegliere per il rientro a casa è l’autobus, con un costo medio di 24,83 euro, seguono poi il carpooling (26,47 euro), treno (44,94 euro) ed infine l’aereo (113,55 euro). 

Per quanto concerne il momento di prenotare il proprio biglietto di rientro circa il 58% degli universitari prenoterà con una settimana d’anticipo, il 29% invece tra una e 4 settimana d’anticipo. Solo il 13% restante avrà prenotato il proprio biglietto con un mese d’anticipo.

Per quanto concerne i giorni scelti per rientrare a casa per le feste, i calcoli realizzati da Gopili mostrano come i viaggi iniziano il 20 di Dicembre.

Infatti il 49,1% degli studenti rientrerà a casa principalmente tra il 20 ed il 25 Dicembre, solo un 4,7% viaggerà il 25 Dicembre mentre il restante 46,1% rientrerà a casa per l’ultima settimana dell’anno per celebrare il Capodanno insieme ai propri cari ed amici.