Home Archivio storico 1998-2013 Generico I Pc delle segreterie scolastiche potranno colloquiare con quelli dei Comuni

I Pc delle segreterie scolastiche potranno colloquiare con quelli dei Comuni

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il sistema informatico del Ministero dell’Istruzione sarà presto utilizzato anche come osservatorio continuativo sull’obbligo di istruzione: la decisione è stata presa nei giorni scorsi a Roma nel corso di un incontro tecnico al quale  hanno preso parte non solo funzionari del MIUR e tecnici dell’EDS (la società che gestisce la manutenzione dei diversi pacchetti informatici utilizzati nelle scuole) ma anche rappresentanti degli enti locali.
Già adesso il software ufficiale del Ministero è progettato per l’esportazione e l’importazione dei dati consentendo potenzialmente l’interrelazione con i sistemi informativi comunali che trattano l’anagrafe della popolazione tenuta alla frequenza scolastica.
In diverse realtà territoriali lo scambio dei dati fra le scuole e gli enti locali è già un dato di fatto: il comune di Milano, per esempio, sta sperimentando da tempo l’interscambio dei dati, con il duplice scopo trasmettere alle scuole la documentazione anagrafica informatizzata degli iscritti e di acquisire i relativi dati scolastici, per migliorare la funzione istituzionale di tutela del diritto.

L’obiettivo a medio termine del Ministero è quello di costruire un osservatorio scolastico a diversi livelli territoriali (comunale, provinciale, regionale, nazionale) per monitorare il disagio degli allievi, la dispersione scolastica, la fruizione dei servizi integrativi comunali (mense e trasporti innanzitutto).

Per poter ottenere questi risultati i programmi attualmente in uso nelle scuole dovranno essere modificati; a ciascun alunno sarà attribuito anche il codice fiscale in modo da rendere più agevole l’incrocio con i dati contenuti negli archivi informatici dei comuni.

Ma il problema maggiore resta quello delle attrezzature e dell’assistenza tecnica di cui le scuole hanno bisogno per poter utilizzare appieno i programmi informatizzati.

Gli incontri congiunti fra Ministero ed enti locali proseguiranno: una prima riunione è già programmata per il 12 aprile; in quella data si discuterà sulle possibili forme di cofinanziamento di progetti innovativi per il miglioramento dei servizi amministrativi.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese