Home Generale Il fondatore del Teatro della Comunità visita una scuola di Vittoria

Il fondatore del Teatro della Comunità visita una scuola di Vittoria

CONDIVIDI

Visita inaspettata e graditissima sorpresa per gli alunni delle classi quinta A e B della scuola primaria Lombardo Radice di Vittoria, che dopo aver visitato gli studenti dell’istituto G.Caruano, Marco Di Stefano, regista teatrale, fondatore del Teatro della Comunità una realtà mondiale, in città con la moglie Tanya Khabarova, per lo spettacolo realizzato assieme a studenti, anziani e attori locali in scena al Teatro Comunale con il debutto de: l’Elogio della Differenza, ha pensato bene di allietare anche la suddetta scuola.

Si ricorda che il Teatro della Comunitàè la forma teatrale creata daMarco Di Stefano e Brigitte Christensen all’inizio degli anni Ottanta, e che subito si è identificata nel teatro di ricerca di quegli anni, arricchita dall’esperienza di nuove e antiche forme di comunicazione. Il primo esperimento di Teatro della Comunità è stato anche il pretesto per la nascita del “Festival Internazionale del Teatro” di Amandola, divenuto anno dopo anno un punto di riferimento per artisti e pubblico, un’occasione per sperimentare nuovi modi di comunicazione.

Icotea

Marco Di Stefano organizza incontri dove chiunque può partecipare, poi si va avanti con prove, scambi di idee e proposte. Tutti insieme, fino al debutto. Il divertimento e il successo sono assicurati. Lo testimoniano le 80 produzioni di Teatro della Comunità in 18 Paesi nel mondo (iniziate nel 1984 al Festival di Amandola). È il teatro come polis (città), agorà (piazza), dove la nostalgia delle cose perdute, i frammenti di storia della nostra memoria si mescolano attraverso le differenti età dei partecipanti, s’intrecciano al racconto del presente e si proiettano verso il bisogno del futuro. È il teatro che può appartenere ad ognuno di noi.