Home Attualità Il ministro Bussetti alle Commissioni di Camera e Senato

Il ministro Bussetti alle Commissioni di Camera e Senato

CONDIVIDI

In programma a Palazzo Madama l’audizione del Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, presso le Commissioni congiunte 7 Senato e VII Camera.

Il Ministro ha risposto alle domande poste dai parlamentari al termine della presentazione delle Linee programmatiche del MIUR avvenuta lo scorso 11 luglio.

DIRETTA YOU TUBE DAL SENATO

ICOTEA_19_dentro articolo

14.08 Inizia la diretta con le comunicazioni del senatore Mario Pittoni, presidente della Commissione Istruzione al Senato.

14.09 Parlano i parlamentari. Intervengo Anna Ascani (Partito Democratico), Barbara Floridia (Movimento Cinque Stelle), Gloria Saccani Jotti (Forza Italia), Flavia Piccoli Nardelli (Partito Democratico), Angela Colmellere (Lega), Manuel Tuzi (Movimento Cinque Stelle), Luigi Casciello (Forza Italia), Federico Mollicone (Fratelli d’Italia), Rossano Sasso (Lega), Loredana Russo (Movimento Cinque Stelle), Patrizia Marrocco (Forza Italia), Vittoria Casa (Movimento Cinque Stelle), Paolo Lattanzio (Movimento Cinque Stelle), Domenica Furgiuele (Lega), Paola Frassinetti (Fratelli d’Italia).

15.00 Parla il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti

Diversi gli argomenti toccati dal ministro: dall’Afam fino alle scuole paritarie con revisione del meccanismo di erogazione dei fondi inversamente proporzionati alle rette. Priorità del governo sarà la sicurezza degli edifici scolastici con piani pluriennali di interventi e investimenti con occhio al Mezzogiorno che avranno fondi aggiuntivi per le situazioni più critiche. Sull’alternanza scuola/lavoro, invece, il ministro promette correttivi e aiuti alle scuole per la sua corretta attuazione. Numerose le iniziative sull’auto-imprenditorialità.

Sul bonus merito, invece, comprenderà anche i supplenti e non più i docenti di ruolo. Si punterà sulla riconquista del prestigio del ruolo degli insegnanti. Criteri chiari e condivisi sul reclutamento. Bussetti ha garantito investimenti sulla formazione iniziale.

Sul bullismo e gli atti di violenza sui docenti, Bussetti conferma quanto già detto nei giorni scorsi: il Miur si costituirà parte civile nei processi a carico di chi si macchia di violenze nei confronti del personale della scuola.

Presto pubblicato il bando per Dsga (2.004 posti). Poi si è chiesta l’autorizzazione al Ministero dell’Economia per l’assunzione di 53.700 docenti e 9.370 componenti del personale tecnico-amministrativo.

Per gli Istituti Tecnici Superiori fondi per 23 milioni di euro per l’anno scolastico 2018-2019 volte all’ampliamento dell’offerta formativa.

Spazio anche all’Università con la volontà del ministro di aumentare gli investimenti, lottare contro l’abbandono e disporre maggiori borse di studio.