Home Archivio storico 1998-2013 Generico Il nuovo portale di Palazzo Madama guarda alla scuola: ecco il “Senato...

Il nuovo portale di Palazzo Madama guarda alla scuola: ecco il “Senato per i Ragazzi”

CONDIVIDI
  • Credion

Il Senato della Repubblica rinnova il portale www.senato.it e per l’occasione crea una sezione interamente dedicata a studenti e docenti: un’area attraverso la quale le scuole italiane potranno dialogare direttamente con il Senato partecipando alle attività di formazione e di approfondimento. Il sito, disponibile dal prossimo 29 luglio, si chiamerà “Senato per i Ragazzi” proporrà giochi e momenti di scambio seminariale. E dalla ripresa dell’attività scolastica, entrerà in funzione una piattaforma didattica che consentirà di realizzare workshop tra le scuole e Palazzo Madama. e per l’occasione crea una sezione interamente dedicata a studenti e docenti: un’area attraverso la quale le scuole italiane potranno dialogare direttamente con il Senato partecipando alle attività di formazione e di approfondimento. Il sito, disponibile dal prossimo 29 luglio, si chiamerà “Senato per i Ragazzi” proporrà giochi e momenti di scambio seminariale. E dalla ripresa dell’attività scolastica, entrerà in funzione una piattaforma didattica che consentirà di realizzare workshop tra le scuole e Palazzo Madama. “Sarà possibile – spiegano i suoi ideatori – conoscere tutte le iniziative programmate, svolte e in corso ed essere informati, con linguaggio e modalità pensate per un pubblico giovanile, sulle attività del Senato”.
Negli ultimi anni sono stati circa 35.000 i giovani che hanno visitato Palazzo Madama. Oltre un centinaio le scuole che, partecipando a specifici progetti di formazione, hanno avuto la possibilità di interagire e incontrare senatori e funzionari.
Trentuno nel tempo sono stati i disegni di legge presentati e discussi in Senato dalle scuole partecipanti a ‘Un giorno in Senato’. Quasi 59.600 le copie della Costituzione distribuite agli studenti dall’inizio della XVI Legislatura nell’ambito dei progetti dedicati ai ragazzi, proposti per fasce di età e adottando differenti strumenti didattici, nell’obiettivo di avvicinare, con lo scambio, le nuove generazioni alle istituzioni.
La nuova sezione dedicata a migliorare i rapporti con la scuola rientra in un quadro di arricchimento di un “database pubblico” già tra i più grandi esistenti sull’attività parlamentare: attraverso la home page rivisitata sarà possibile accedere on line alle statistiche sulle votazioni effettuate in Aula con sistema elettronico. “Le schede sui disegni di legge risultano arricchite di testi correlati – dagli emendamenti ai dossier di documentazione – e con dati relativi alle votazioni sui singoli emendamenti, sugli articoli e sul testo nel suo complesso. Di rilevante interesse – per semplicità di accesso e per il fatto di essere l’unica curata da una Istituzione del nostro Paese – è la banca dati riferita agli atti e ai progetti dell’Unione europea”.
Nella nuova sezione “Statistiche sull’attività legislativa” saranno pubblicati tutti i dati relativi al numero di sedute dell’Assemblea e delle Commissioni, i disegni di legge presentati, quelli discussi e quelli approvati, suddivisi anche per iniziativa, natura e Gruppo proponente. I dati saranno aggiornati settimanalmente e gli utenti potranno consultarli direttamente senza attendere la pubblicazione delle tradizionali statistiche di fine anno o di fine legislatura. Con uno sguardo al passato, prosegue l’opera di immissione on line dei resoconti stenografici delle più lontane legislature.
Il Senato, inoltre, ha curato – in accordo e cooperazione con gli uffici della Camera – il rinnovo del sito www.parlamento.it. Una attenzione particolare è stata dedicata alla sezione delle “Leggi approvate”, che rappresenta tuttora il più grande archivio web pubblico sulla legislazione del nostro Paese e che, proprio per questo motivo, risulta particolarmente consultato.