Home Attualità Il prof occupa il liceo dove insegna: “Dad ai non vaccinati discriminatoria”

Il prof occupa il liceo dove insegna: “Dad ai non vaccinati discriminatoria”

CONDIVIDI

Un professore di storia, filosofia ed educazione civica del liceo scientifico Einstein di Milano, Saverio Mauro Tassi, ha iniziato uno sciopero nella scuola in cui insegna per protestare contro il nuovo decreto del governo che prevede la Dad per i non vaccinati, in presenza di 5 alunni positivi in classe. Una battaglia personale che lo ha portato prima a uno sciopero della fame, poi all’occupazione della scuola per difendere i principi di libertà, uguaglianza e giustizia. Il prof è intenzionato a proseguire e non uscire dal proprio liceo, rimanendo anche la notte. L’ultima l’ha passata nella palestra della scuola, con sacco a pelo, spazzolino da denti e rasoio per la barba prima di spostarsi nella sala professori e svolgere le sue lezioni come sempre.

Attraverso la sua pagina Facebook il docente informa studenti e colleghi relativamente alla propria protesta di “disobbedienza civile” che si basa non sulla non vaccinazione (il prof è vaccinato con tre dosi) ma in favore della libertà di scelta individuale pro o contro la vaccinazione, senza imposizione di legge e senza “ipocriti grimaldelli pseudolegislativi” come il Green pass (così li definisce il professore). Una “discriminazione incostituzionale e fortemente penalizzante degli studenti che, non disponendo di Green pass rafforzato, non possono accedere alle lezioni in presenza, ma anche l’obbligo per gli insegnanti di utilizzare la mascherina Ffp2 anche durante la spiegazione, definito dannoso al buon svolgimento dell’attività didattica, penalizzante per gli studenti e mortificante per la funzione docente.

Icotea