Home Generale Il reddito del ministro Bianchi? Oltre i 100 mila euro l’anno

Il reddito del ministro Bianchi? Oltre i 100 mila euro l’anno

CONDIVIDI

Le agenzie mettono online i redditi dei Ministri del governo di Mario Draghi, ricavati dalle dichiarazioni del 2021, relativi al periodo d’imposta 2020, e pubblicati sui siti di Camera e Senato. E così si viene a sapere che chi se la passa meglio è proprio il Presidente del consiglio medesimo, che, come presidente, presiede tutti, con una sola eccezione, anche per entrate: 525.514 mila euro di imponibile, ma figurano anche 16 diverse proprietà tra appartamenti, ville e garage sparse (tra Roma, Anzio, Stra, in provincia di Venezia, e a Città della Pieve, di cui alcune in comproprietà superficiaria e in proprietà in comunione di beni), e una casa a Londra.

Lo precede, ma di poco, il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, che ha dichiarato un reddito imponibile pari a 543.952 euro: il magnate insomma fra i Ministri.  

Icotea

Quindi è la volta del ministro dell’Economia, Daniele Franco, che ha dichiarato un reddito pari a 383.406 euro. Nella dichiarazione figurano anche alcune azioni. Al quarto posto si colloca la titolare della Giustizia, Marta Cartabia, con 313.794 euro dichiarati.

Non sembrerebbe ma al quinto posto c’è Renato Brunetta con 282.211, segue la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese con 230.331,  

Enrico Giovannini titolare delle Infrastrutture con 227.803, Mara Carfagna, ministra per il Sud con 136.112, la ministra dell’Università Maria Cristina Messa, 124.531, il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, 121.463, e il titolare della Istruzione, il ministro Patrizio Bianchi che non scherza con bel 114.969 di reddito, la ministra Erika Stefani con 111.045, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini (109.847) e il titolare del Lavoro Andrea Orlando (103.511). 

Dopo i ministri a tre cifre, seguono quelli a due: Bonetti e Giorgetti, (99.864 e 99.169), il titolare della Farnesina Luigi Di Maio (98.471), la ministra per le Politiche giovanili Fabiana Dadone (98.471) e poi Stefano Patuanelli (98.398).

Quindi il titolare del Turismo Garavaglia (97.885), il ministro dei rapporti con il Parlamento D’Incà (95.811), la ministra Gelmini (92.814). 

Fanalino di coda il ministro della Salute Roberto Speranza, che ha dichiarato un imponibile pari a 89.631 mila euro.

Sicuramente il più ricco dell’intero parlamento italiano e non solo, manco a ricordarlo, è Silvio Berlusconi con oltre 50 milioni di euro di imponibile.