Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Il territorio bergamasco diviso in sei ambiti scolastici

Il territorio bergamasco diviso in sei ambiti scolastici

CONDIVIDI
  • Credion

Per migliorare l’offerta formativa la provincia di Bergamo in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale ha suddiviso il territorio di Bergamo e provincia in sei “ambiti territoriali”. L’iniziativa, deliberata il 21 dicembre 2006, è prima nel suo genere in Lombardia ed intende rafforzare il raccordo tra scuole ed enti locali per favorire la formazione e l’orientamento verso il lavoro degli studenti.

Ogni “ambito” – come si legge anche nel comunicato stampa lanciato dall’ Usp di Bergamo – è un’area geografica di riferimento, anche se non esclusivo, per la costruzione di reti di scuole o di organi collegiali così da avere un’equa distribuzione dell’offerta formativa sul territorio.
Luigi Roffia, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo, spiega che “l’obiettivo è favorire un maggior dialogo fra scuole, genitori, studenti, sindaci e assessori del territorio bergamasco compreso in ciascun ambito e consolidare all’interno delle scuole il raccordo con enti locali, Asl, mondo del lavoro e associazionismo”.
“Le linee guida degli interventi –continua Roffia- sono definite da un Coordinamento provinciale e le attività più specifiche sono coordinate da sei Comitati di ambito, di cui abbiamo già eletto i diversi rappresentanti delle scuole statali e paritarie, tra dirigenti scolastici, genitori presidenti dei Consigli di istituto, direttori dei servizi generali amministrativi (Dsga), studenti della Consulta studentesca”.
Tra gli obbiettivi primari di ciascun “ambito” c’è la promozione di politiche mirate al successo scolastico e formativo dei ragazzi e lo sviluppo di servizi in favore delle fasce svantaggiate della popolazione.
Nei mesi scorsi i diversi dirigenti responsabili degli ambiti si sono già incontrati per costruire ipotesi di lavoro e concordare linee comuni su nuove modalità di valutazione degli studenti, sull’introduzione del tempo pieno in ulteriori scuole primarie e sulle indicazioni per i passaggi tra diversi indirizzi degli istituti secondari superiori o tra scuola e mondo del lavoro.
Inoltre ad ottobre si è tenuto un ciclo di incontri per “ambito” sul tema della rappresentanza studentesca e il 15 e il 16 novembre il convegno residenziale per la formazione dei genitori con cariche di rappresentanza nella scuola è stata aperta anche ai genitori eletti nei “Comitati d’ambito”, che sarebbero gli organismi di coordinamento dei nuovi “ambiti scolastici”.
 
 
I NUOVI AMBITI TERRITORIALI SCOLASTICI DEL TERRITORIO BERGAMASCO:
Ambito 1: Valle Brembana e Valle Imagna;
Ambito 2: Valle Seriana, Alto Sebino, Valle di Scalve;
Ambito 3: Val Cavallina e Basso Sebino;
Ambito 4: Bergamo Città e hinterland;
Ambito 5: Isola Bergamasca e Pianura centrale;
Ambito 6: Bassa Bergamasca.