Home Generale Illegittimo il finanziamento a Cineca

Illegittimo il finanziamento a Cineca

CONDIVIDI
  • GUERINI

Il Tar del Lazio ha ritenuto illegittimo il contributo di 18,7 milioni di euro versato dal Ministero dell’Istruzione, in favore del Consorzio Interuniversitario Cineca, in quanto ritenuto aiuto di Stato illegale e idoneo ad alterare le normali regole di mercato a tutto svantaggio degli altri operatori che operano nel medesimo settore, e quindi che offrono sistemi software e gestionali dedicati alle Università e Pubbliche Amministrazioni.

Dalla sentenza emerge, si legge nelle agenzie, “come il Consorzio Interuniversitario Cineca, di cui fanno parte il MIUR, il 90% delle Università, statali e private, e due centri di ricerca – pur se nato come centro di ricerca e di supercalcolo, legato istituzionalmente al MIUR, ha assunto negli anni, come riconosciuto dal suo Statuto, una veste imprenditoriale e commerciale producendo e vendendo servizi non solo agli enti consorziati, ma anche a terzi e in particolare privati, tra cui primarie società italiane e internazionali”.

Icotea

 

 

{loadposition deleghe-107}

 

Il ruolo dominante di Cineca sul mercato di riferimento si sarebbe consolidato per effetto di due fattori distorsivi della concorrenza e, in particolare, la prassi degli affidamenti diretti – censurata dall’AGCM e recentemente anche dal Consiglio di Stato (da ultimo sentenza C.d.S., sez. VI, n.2660 del 26 maggio 2015) – e l’erogazione di contributi erogati dal MIUR con cadenza annuale.