Home Archivio storico 1998-2013 Generico In arrivo 1.400 miliardi dall’Europa

In arrivo 1.400 miliardi dall’Europa

CONDIVIDI
  • GUERINI

Il PON – Scuola 2000/2006 rappresenta un importante strumento per sostenere lo sviluppo e l’innovazione del nostro sistema scolastico, con l’obiettivo prioritario di favorire l’occupazione dei giovani e degli adulti e di promuovere lo sviluppo economico e sociale del Mezzogiorno mediante l’ampliamento delle competenze delle risorse umane .
Le linee strategiche del Programma operativo fanno riferimento a due aspetti strettamente connessi tra loro:

• l’innovazione didattica, strutturale ed organizzativa di cui è protagonista il sistema scolastico;

• i nuovi fabbisogni del mercato del lavoro basati sullo sviluppo tecnologico e sul conseguente cambiamento degli assetti organizzativi e produttivi che incidono, da un lato, sul contenuto dei profili professionali richiesti ma ancora di più, d’altro lato, sul tasso della cultura professionale e sulla gamma delle competenze e delle abilità necessarie (l’insieme dei saperi) per realizzare la piena occupazione e lo sviluppo economico del Paese ed in particolare del Mezzogiorno.
In relazione a queste problematiche le linee di intervento del PON riguardano:

• Il sostegno allo sviluppo della qualità dell’offerta formativa in termini di ampliamento dei saperi, sviluppo delle competenze di base e trasversali, adeguamento delle metodologie, formazione dei docenti per sostenere il cambiamento e le pari opportunità. Sviluppo di servizi per sostenere l’innovazione del sistema; sostegno allo sviluppo della società della conoscenza e dell’informazione, in termini di strutture, strumenti, formazione di docenti ed allievi.
• Lo sviluppo di iniziative mirate a contenere la dispersione scolastica con approcci appropriati in rapporto alle differenze sia degli individui sia del contesto sociale, anche attraverso il contrasto all’analfabetismo di ritorno e la promozione dell’integrazione sociale e culturale dei gruppi svantaggiati.

• Lo sviluppo dell’integrazione del sistema dell’istruzione con quelli della formazione e del lavoro, nelle aree formative dell’istruzione superiore e dell’educazione permanente.
• Il sostegno allo sviluppo della parità di genere nel sistema scolastico in funzione della partecipazione delle donne al mercato del lavoro attraverso iniziative di riequilibrio delle modalità di transizione scuola-lavoro e scuola-istruzione e formazione superiore, di sensibilizzazione del personale scolastico, di recupero del livello di istruzione delle donne drop-out ed adulte.

Il sostegno allo sviluppo della società della conoscenza e dell’informazione, sia dal punto di vista delle infrastrutture (laboratori tecnologici e multimediali, reti, ecc.) che di formazione ai docenti, agli studenti e agli adulti.

• Il sostegno alle politiche ambientali attraverso iniziative innovative nel campo dell’educazione ambientale e interventi diffusi di formazione.

Per i fondi delle annualità 2000-2001, gli istituti scolastici delle regioni dell’Obiettivo 1 (tranne il Molise) dovranno presentare i progetti ai Provveditorati di competenza entro il 10 novembre 2000. I formulari e tutti i documenti di riferimento, (Il Programma Operativo, il Complemento di Programmazione provvisorio, l’Avviso di avvio della progettazione, Le linee guida e la Guida alla compilazione) sono disponibili sulla Pagina Web dedicata ai Fondi strutturali all’interno del sito del Ministero della Pubblica Istruzione www.istruzione.it/fondistrutturali.