Home Ordinamento scolastico In Piemonte 5 autonomie scolastiche in meno

In Piemonte 5 autonomie scolastiche in meno

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Nell’anno 2017-2018 la rete scolastica piemontese sarà formata da 550 autonomie (a cui vanno aggiunti i 12 centri provinciali per l’istruzione degli adulti), con una riduzione di 5 unità rispetto all’anno scolastico in corso.

Lo scrive La Stampa che fa riferimento al Piano di dimensionamento approvato dalla Giunta regionale, insieme al Piano dell’offerta formativa, su proposta dell’assessora all’Istruzione.

 

ICOTEA_19_dentro articolo

{loadposition carta-docente}

 

La Regione ha in pratica riaffermato il principio della “verticalizzazione” nell’organizzazione della rete scolastica, superando le situazioni di sottodimensionamento e mantenendo la media di 950 alunni per istituto, fissata negli anni scorsi. Il dimensionamento riguarda la soppressione di 7 direzioni didattiche e 5 Istituti secondari di primo grado, e la creazione di 7 nuovi Istituti Comprensivi: uno a Valenza, nell’alessandrino; due a Bra e Fossano, uno a Saluzzo, nel cuneese e uno a Torino. Nessuna modifica interessa invece le scuole secondarie di secondo grado.

Preparazione concorso ordinario inglese