Home Precari Insegnanti di sostegno insufficienti anche dopo il concorso?

Insegnanti di sostegno insufficienti anche dopo il concorso?

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Gli Uffici Scolastici regionali, pubblicando i calendari delle prove scritte  del concorso straordinario, previsto per il 22 ottobre prossimo, relativo agli insegnanti di sostegno della scuola secondaria, fanno già prevedere che i candidati sono molti meno dei posti a concorso. 

In modo particolare, fa rilevare Il Sole 24 Ore,  già due Usr, quelli dell’Emilia Romagna e del Lazio, hanno già pubblicato l’intero calendario di tutte le prove, facendo così rilevare che in Emilia per i 322 posti del concorso straordinario per il sostegno nella secondaria di I grado i candidati sono soltanto 74 (23%); per i 205 posti di sostegno a concorso nella secondaria di II grado i candidati sono soltanto 68 (33%). 

Nel Lazio per 564 posti di sostegno nella secondaria di I grado i candidati sono soltanto 173 (30%); per i 43 posti di secondaria di II grado, invece, i candidati sono 346. 

ICOTEA_19_dentro articolo

Alla fine del concorso straordinario, se tutti i 141 candidati dell’Emilia conseguiranno almeno 56 punti su 80 nello scritto diventando tutti vincitori, rimarranno scoperti ben 385 posti dei 527 a concorso: un vuoto del 73%.

Nel Lazio per il I grado, analogamente rimarranno scoperti 391 posti. I posti di sostegno in questo concorso straordinario sono in tutto 5.669 (soprattutto al nord), di cui 4.069 nel I grado e 1.600 nel II grado. 

Dunque, se le avvisaglie dei due Usr sono queste, è prevedibile che anche nelle altre regioni si verifichino gli stessi numeri, per cui molti posti rimarranno liberi e si dovrà ricorrere ancora una volta a personale non specializzato.

Preparazione concorso ordinario inglese