Home Archivio storico 1998-2013 Generico Intesa tra Miur ed Istituto per la Storia del Risorgimento

Intesa tra Miur ed Istituto per la Storia del Risorgimento

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Il Dipartimento per la programmazione ministeriale e per la gestione ministeriale del bilancio, delle risorse umane e dell’informazione – Direzione generale per i sistemi informativi del Miur e l’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano hanno sottoscritto un documento che nelle premesse rileva che la conservazione “materiale” della storia dell’Unità d’Italia, in termini di luoghi, monumenti, opere, oggetti, costituisce un patrimonio di grandissimo valore, da conservare, tutelare e trasmettere alle nuove generazioni.
Si fa notare che le nuove tecnologie informatiche e multimediali sembrano offrire importanti contributi nel campo dell’istruzione e della formazione di giovani e di adulti, con particolare riguardo all’efficacia attrattiva dei servizi di valorizzazione culturale (la “didattica museale”).
Pertanto, il Ministero dell’Istruzione e l’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, che è istituzionalmente preposto alla conservazione e alla valorizzazione, sotto il profilo culturale, dei documenti di rilevanza storica utili alla ricostruzione della storia del Risorgimento italiano e ha tra i suoi scopi quello di effettuare un’opera di valorizzazione delle testimonianze documentarie, archivistiche e artistiche che conserva anche tramite l’attività del Museo Centrale del Risorgimento, si impegnano ad attuare programmi comuni miranti alla realizzazione di interventi di valorizzazione del rispettivo patrimonio documentario, anche al fine di contribuire ad una più generale opera di formazione storica degli studenti e alla ricerca specialistica attraverso l’uso delle tecnologie della comunicazione.
In particolare, l’Istituto metterà a disposizione i materiali e realizzerà, in collaborazione con il Miur, un’area appositamente riservata alla didattica scolastica all’interno degli spazi del Museo nel complesso del Vittoriano. Inoltre, si farà promotore dell’organizzazione di laboratori didattici presso il Museo eo presso i singoli istituti.
A sua volta, il Ministero dell’Istruzione metterà a disposizione del progetto la propria consulenza scientifica per la selezione e l’organizzazione tematica del materiale storico iconografico dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano, si farà promotore di una diffusione mirata di specifiche iniziative didattiche presso istituti e scuole sia a livello regionale che nazionale attraverso l’invio di materiale informativo di tipo cartaceo eo su supporto elettronico ed elaborerà, all’interno dei sistemi informatici attualmente in sua dotazione, una modalità di utilizzo dei materiali elaborati su supporto elettronico al fine di consentirne l’interattività da parte dei singole istituti scolastici.

Con il protocollo d’intesa, che, siglato lo scorso 11 luglio, ha durata triennale ed è rinnovabile, Miur ed Istituto per la Storia del Risorgimento italiano, inoltre, intendono elaborare progetti di didattica storica ed artistica mediante la realizzazione di un portale denominato “Risorgimento on line”.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese