Home Generale “Intrappolati nelle sabbie mobili”. Il MiSoS chiede interventi sul sostegno

“Intrappolati nelle sabbie mobili”. Il MiSoS chiede interventi sul sostegno

CONDIVIDI
webaccademia 2020

“Intrappolati nelle sabbie mobili”. E’ il pensiero di Ernesto Ciraci, presidente del MiSoS, che commenta le disponibilità delle cattedre per il ruolo 2019 sul sostegno scolastico dopo i movimenti di mobilità.

A titolo di esempio, l’associazione ricorda alcuni dati:
Infanzia sostegno cattedre per il ruolo 2019: Napoli 9, Avellino 3, Benevento 1, Catania 1, Enna 1, Agrigento 1, Messina 6 e tante altre ancora.

Per la Primaria sostegno: Palermo 7, Enna 1, Ragusa 4, Benevento 8, Caltanissetta 5, Agrigento 0, Brindisi 11, Trapani 10, Benevento 1.

ICOTEA_19_dentro articolo

Per la Secondaria sostegno: Agrigento 1, Catania 4, Enna 0, Messina 0, Trapani 7, Bari 0, Brindisi 4, Lecce 5, Ragusa 5, Avellino 1, Benevento 5.


“Ma il Governo del Cambiamento come intende risolvere l’emergenza sostegno scolastico, specializzando nuovi docenti e basta?”, insiste Ciraci: “E’ facile continuare a specializzare nuovi docenti, ma il problema reale è la trasformazione delle cattedre in deroga /organico di fatto.

“Conduco questa battaglia ormai da anni, con questi dati allarmanti non si riusciranno neanche ad assumere gli specializzati precari del concorso 2016, del fit 2018, delle Gae, ecc..”, prosegue il presidente MiSoS, che conclude: “I numeri vanno letti e studiati, e occorrono concrete risorse finanziarie da parte del Governo. Allo stesso tempo i Sindacati Confederali che la finissero di proporre il PAS sul sostegno, anche perchè gli organici di diritto non bastano per i precari di vecchia data e abbiamo già problemi con i nuovi 14.000 specializzati IV ciclo. Il sostegno è una cosa seria!”

Preparazione concorso ordinario inglese